Come difendersi da malware e crapware

Anche se il fenomeno sembra in lenta decrescita, ancora oggi molti software gratuiti propongono l’installazione di applicazioni e servizi di terze parti che non hanno nessun legame con il funzionamento del programma principale, e possono essere tranquillamente trascurati. Questi programmi in bundle, spesso chiamati in modo spregiativo crapware (software schifosi), possono rappresentare un problema perché in alcuni casi si comportano quasi come un malware: rendono difficile la loro disinstallazione, sostituiscono il motore di ricerca predefinito nel browser e installano toolbar ed estensioni di dubbia o addirittura nessuna utilità .

La strategia migliore è evitarli fin dal principio, ma può capitare che in un attimo di disattenzione non si noti la piccola opzione per escluderne l’installazione. In questi casi può tornare utile AdwCleaner, un semplice ma efficace software sviluppato da MalwareBytes. Il tool non richiede nemmeno l’installazione: basta avviarlo e poi accettare la licenza per raggiungere la finestra principale. Il suo utilizzo è semplice: basta fare clic sul pulsante Analizza per avviare una scansione del sistema, alla ricerca di adware, toolbar, hijacker e altri software potenzialmente indesiderabili: una volta completato il processo, si può fare clic sul pulsante Pulisci per eliminare gli elementi individuati.

Come qualsiasi altro software dedicato alla pulizia e alla manutenzione del computer, AdwCleaner dev’essere utilizzato con attenzione: è opportuno creare un nuovo punto di ripristino, e magari effettuare anche un backup completo del sistema, prima di intervenire cancellando file memorizzati nel sistema.

Clicca qui per scaricare.

PCProfessionale © riproduzione riservata.