The Floating Piers: BlaBlaCar e lo sciopero treni

I pendolari conoscono beni i possibili risvolti di uno sciopero dei treni e sono abituati a prepararsi per tempo in modo da limitarne gli effetti sui propri spostamenti. Altrettanto non si può dire per chi utilizza il treno saltuariamente o in occasioni particolari. Lo sciopero confermato dal Ministero dei Trasporti per il 23 e 24 giugno 2016, ad oggi fissato dalle ore 21 di giovedì 23 giugno alle 21 di venerdì 24, potrebbe creare più di qualche disagio per i tanti turisti stranieri e cittadini italiani che in quei giorni hanno pensato di utilizzare proprio il treno per recarsi a Sulzano – sul lago d’Iseo – a visitare l’installazione artistica The Floating Piers nata dal progetto di Christo e Jeanne-Claude. A questo link trovate la nostra guida di sopravvivenza per visitare l’opera d’arte.
Lo sciopero rischia di complicare anche i flussi di visitatori che dallo scorso sabato si dirigono verso il lago d’Iseo in occasione dell’installazione The Floating Piers. In questo caso BlaBlaCar – pagina ufficiale – può essere una soluzione alternativa per raggiungere il lago in modo comodo, per ridurre il traffico nella zona e per non sovraccaricare le aree dei parcheggi, che sono collegate ai punti di accesso all’installazione da navette gratuite.

Lo sciopero

Lo sciopero dei treni coinvolgerà  gli appartenenti al sindacato USB lavoro privato, di cui fanno parte i lavoratori del gruppo FSI, Nuovo Trasporto Viaggiatori (NTV) e Società  Trenord. I viaggiatori che intendono viaggiare tra le 9 di sera di giovedì e le 9 di sera di venerdì rischieranno ritardi e cancellazioni su tutti i treni Trenitalia, Trenord e Italo, in quanto lo sciopero nazionale interesserà  tutto il territorio italiano.

AVVISO UFFICIALE DI TRENORD

BlaBlaCar l’alternativa per spostarsi

Anche in condizioni di trasporto regolari, sempre più italiani scelgono di organizzare i propri spostamenti con BlaBlaCar, la piattaforma che mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo e passeggeri che desiderino spostarsi nella stessa direzione, permettendo loro di spartire le spese di viaggio e di muoversi da città  a città  in modo comodo, economico, ecologico e social: solo per questo fine settimana sono 40.000 i posti in auto offerti sulla piattaforma in Italia.

BlaBlaCar

Per utilizzare in modo comodo la piattaforma BalBlaCar potete scaricare le app disponibili per smartphone con sistema operativo iOS dall’App Store di Apple oppure con sistema operativo Android sullo store Google Play.

La community italiana di BlaBlaCar

Secondo i dati forniti direttamente da BlaBlaCar, i viaggiatori della community italiana hanno un’età  media di 32 anni, per ogni viaggio condiviso sulla piattaforma percorrono in media 321 km e si spostano per cinque motivazioni principali: rivedere la famiglia (35%), il lavoro (31%), l’amore (17%), il turismo (7%) e incontrare gli amici (3%).
Da una ricerca realizzata in 11 Paesi da BlaBlaCar con la New York University Stern è emerso che gli italiani si fidano più delle persone che appartengono alle community online di cui fanno parte (quasi come degli amici e dei familiari, e ben più che dei colleghi o dei vicini di casa), e che chi utilizza una piattaforma della sharing economy come BlaBlaCar è più aperto verso gli altri ed è più disposto a vivere altre esperienze condivise.

PCProfessionale © riproduzione riservata.