News

Il “bonus cultura” per ascoltare buona musica

Grazia Di Maggio | 28 Novembre 2017

App

I cinquecento euro di Renzi destinati ai ragazzi nati nel 1999 e che compiono 18 anni nel corso dell’anno saranno spendibili anche su Spotify.

I cinquecento euro, erogati a tutti i ragazzi maggiorenni nati nel 1998 e 1999, sotto forma di bonus cultura e utilizzabili mediante l’app 18App non sono spendibili soltanto per acquistare libri o materiale strettamente connesso alla sfera scolastica.

A dare l’annuncio è Spotify, servizio di musica digitale che consente di accedere a milioni di brani tramite abbonamento anche quando off-line. Infatti, anche la musica è da intendere come patrimonio culturale educativo fondamentale nella formazione civica dell’individuo, soprattutto se si riflesse su testi del passato che hanno fatto la storia della canzone italiana.

Bene, Spotify annuncia che è possibile abbonarsi addirittura all’opzione Premium, che presenta benefici rispetto alla versione standard, senza pubblicità e con skip illimitati, utilizzando a proprio piacimento uno dei quattro tipi di abbonamenti disponibili: per un mese, per tre mesi, sei o addirittura un anno. Il prezzo varia a seconda della durata ovviamente. Quindi, sfruttare il bonus cultura per un periodo di ottima musica e accompagnare gli studi che anticipano la tanto temuta maturità.

Infine, per eseguire l’operazione bisogna registrarsi sul sito www.18app.italia.it e convertire il coupon seguendo le istruzioni senza però poter tornare indietro. Ma questa è solo una delle tante possibilità, un piccolo investimento importante in giovane età, il primo di una lunga serie.