amsterdam-flotta-barche-robot

Amsterdam avvia i test per una flotta di barche robot

Eccoci nuovamente a parlare di robot, questa volta riportandovi la notizia di un interessante esperimento della città  di Amsterdam – che ha coinvolto il MIT e l’istituto olandese per le soluzioni metropolitane – dove una vera e propria flotta di barche a guida autonoma – Roboat – si appresta a solcare i canali della città  olandese a partire dal prossimo anno.

Secondo quanto è stato comunicato, nella capitale dei Paesi Bassi le Roboat si muoveranno tra i canali di acqua con lo scopo di trasporare persone e merci, nonché per mantenere costante il monitoraggio della qualità  dell’acqua, in un progetto che punta a rinnovare i sistemi di trasporto in un’ottica di sostenibilità , migliorando nel contempo la qualità  di vita delle persone.

Con Roboat si verrà  a realizzare quindi una sorta di piattaforma logistica, in cui una infrastruttura di tipo dinamico – sfruttando la flotta di barche autonome – si metterà  a disposizione della mobilità  di persone e merci, utilizzando per esempio dei ponti “su richiesta” o ancora ricorrendo a palcoscenici smontabili che, in poco tempo, possono cambiare l’assetto urbanistico.

L’attenzione poi alla qualità  delle acque, nonché l’impiego di tutta una serie di speciali sensori per monitorare i parametri ambientali, consentirà  di avviare un’analisi anche a livello di salute pubblica, nonché approfondire meglio la conoscenza relativa ai fenomeni di inquinamento e, in genere, lo stato di conservazione dell’ambiente nella capitale dei Paesi Basi.

I ricercatori coinvolti nel progetto delle barche robot – che dovrebbe articolarsi sull’arco di cinque anni – mirano ad ampliare le rete di sperimentazioni anche in altri ambiti, come per esempio, sfruttando Roboat per ripulire i canali dall’accumulo di rifiuti galleggianti.

Nessun Articolo da visualizzare