Monitor di design da AOC e Studio F.A. Porsche

Dopo l’accelerazione nel segmento gaming con la linea Agon, oggi AOC presenta due monitor nati dalla collaborazione con lo Studio F.A. Porsche per offrire un prodotto di alto design. I due nuovi prodotti sono stati svelati alla stampa lo scorso 20 aprile durante un evento che ha avuto come teatro il Porsche Zentrum di Lipsia dove la casa automobilistica ha uno dei suoi impianti di produzione e dove è possibile saggiare in pista il carattere di queste sportive tedesche.

pds241_f-copia

I due monitor che saranno presto in commercio sono il PDS241 e il PDS271. Come abbiamo detto la caratteristica principale di questi prodotti è il design, sviluppato appunto dallo Studio F.A. Porsche. Display sottilissimo, solo 5,2 millimetri, e senza bordi, fatta eccezione per quello inferiore, ma soprattutto una base di supporto che combina minimalisto, elegaza, pulizia delle linee e funzionalità . Già  perché all’interno del supporto realizzato in metallo si nascondono le linee di collegamento verso l’estreno, ovvero la connessione video e quella di alimentazione.

pds241_ftl-copia
Il design del supporto nasce dall’idea di sfruttare le linee sinuose di un cavo come supporto stesso. Poiché questo strutturalmente non era possibile, lo Studio F.A. Porsche ha pensato ingegnerizzare questa forma e di racchiudere all’interno di essa il cavo stesso.
Un box esterno che contiene l’alimentatore e l’hub di connessione alimentazione e segnale video è infatti esterno e si collega con un singolo cavo al punto finale del supporto. Quello che ne risulta è un display dalla linea pulita e senza cavi vaganti, ideale per le postazioni di rappresentanza e per tutti coloro che amano un design raffinato, al limite con quello che sarebbe possibile utilizzando dispositivi senza fili. Al momento è prevista la sola connessione video Hdmi, considerata quella più diffusa e di facile utilizzo. Per il futuro però non è esclusa l’introduzione di varianti con ingressi video differenti.

pds241_ftr-copia

pds241_sb_l

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, i due pannelli sono molto simili e si differenziano sostanzialmente per la dimensione della diagonale: 24 pollici per il modello PDS241 e 27 pollici per quello PDS271. In entrambi i casi i pannelli utilizzano la tecnologia AH-IPS per fornire immagini di qualità  elevata, soprattutto dal punto di vista dei colori. I pannelli hanno, infatti, un gamut caratteristico che copre il 100% dello spazio colore sRgb e del 90% quello Ntsc. Gli angoli di visione sono quelli tipici dei pannelli con tecnologia Ips, ovvero pari a 178 gradi sia sull’orizzontale sia sulla verticale. La risoluzioni è limitata – per il momento – a quella Full Hd per questioni meramente tecniche. In commercio non esistono ancora pannelli con risoluzione superiore in grado di offrire lo spessore richiesto previsto da questo design, così come cornici laterali così sottili. Durante l’evento è stato confermato che non appena saranno disponibili pannelli con dimensioni idonee e risoluzione superiore sarà  effettuato un aggiornamento di entrambi i modelli. Questi nuovi pannelli potrebbe essere già  disponibili nella seconda metà  dell’anno, presumibilmente con risoluzione QHD da 2.560 x 1.440 pixel.

Questi monitor non mancano, ovviamente, delle tecnologie AOC pensate in modo specifico per chi passa molte ore davanti al display. Entrambi sono equipaggiati con la tecnologia AOC Low Blue Light e quella Flicker-Free. La prima riduce l’emissione della luce sulla lunghezza d’onda del blu, quella maggiormente penetrante e che è in grado di produrre affaticamento agli occhi. La seconda, invece, regola la luminosità  del pannello con un segnale di corrente continua eliminando così lo sfarfallio presente con i sistemi di regolazione Pwm (Pulse Width Modulation).

Il prezzo per entrare in possesso di questi due monitor rifiniti con cura certosina è pari a 219 euro per il modello PDS241 da 24 pollici e a 299 euro per il modello PDS271 da 27 pollici. Entrambi i modelli saranno disponibili per l’acqusto a partire dal mese di giugno, quando debutteranno sul mercato europeo.

Nessun Articolo da visualizzare