Amazon apre l’App store Android a più di 200 paesi

Schermata 2013-04-17 a 11.47.29Amazon ha annunciato un’ importante espansione al suo programma di distribuzione delle app per Android dedicate ai Kindle Fire. Gli sviluppatori interessati a proporre nuove applicazioni da oggi hanno di fronte un pubblico di potenziali utilizzatori che spazia per oltre 200 nazioni. È stata infatti annunciata l’apertura dell’ AppStore Amazon anche nei seguenti paesi: Australia, Brasile, Canada, Messico, India, Sud Africa, Sud Corea, Nuova Guinea e Città  del Vaticano. Fino a oggi l’Appstore Amazon per Android era attivo solo negli Stati Uniti, in Uk, Germania, Francia, Italia, Spagna e Giappone.

Il modello costruito da Amazon di rilascio di app per i dispositivi Android e i Kindle Fire sta dando i suoi frutti anche se il gruppo di Jeff Bezos non ha mai rilasciato numeri ufficiali su quante app siano state scaricate fino a oggi. Gli sviluppatori possono monetizzare le loro app con un modello molto simile a quello dell’Appstore di Apple (la ripartizione è 70-30) e usufruire di una platea di 200 milioni di clienti, già  iscritti ai servizi ecommerce di Amazon. Uno studio condotto su 500 giochi che utilizzano l’Acquisto In-App e GameCircle su Amazon,  ha evidenziato che i mobile game che utilizzano le classifiche e i risultati di GameCircle hanno ottenuto l’83% in più di ricavi medi per utente, rispetto ai giochi che non fanno parte di GameCircle.

Gli sviluppatori interessati possono cominciare a dare un’occhiata all’Amazon mobile App Distribution Portal in attesa che il marketplace prenda corpo nei singoli paesi dove è stato annunciato.

L’interesse di Amazon per Android non è solo dettato dall’oggettivo predominio del sistema operativo Google sul mercato smartphone, ma sarebbe il segnale di un prossimo lancio di uno smartphone made by Amazon, da aggiungere alla gamma dei Kindle Fire e dei Kindle . Al momento non ci sono conferme.

Nessun Articolo da visualizzare