android-app-aggiornamenti-leggeri

App Android: in arrivo aggiornamenti sempre più leggeri

Dopo il 2012, Google ha introdotto un sistema per l’aggiornamento delle app Android, evitando che l’utente dovesse scaricare nuovamente il file apk associato (come avveniva in precedenza), limitando il download alla sola porzione di codice cambiata: ora, la società  di Mountain View vuole fare un altro passo avanti con il sistema File-by-File Patching.

Con questa nuova soluzione, infatti, l’azienda di Sundar Pichai punta a ridurre del 65 percento il traffico di dati, considerando come un file apk sia simile ad un archivio zip o rar, individuando semplicemente le parti di codice modifiche tramite un confronto tra le due versioni del file apk (quella installata e la nuova disponibile), applicando il delta al file non compresso che si trova sul device, dopodiché, lo comprime nuovamente accertandosi che la release installata sia uguale a quella del Play Store.

Certo, questo tipo di approccio all’update da una parte riduce il consumo di dati, ma dall’altra, potrebbe talvolta mettere alla prova i device con hardware meno all’avanguardia, limitando la fluidità  dell’OS: per questo motivo, Big G ha puntato all’implementazione di questa soluzione solo per gli update svolti in background.

PCProfessionale © riproduzione riservata.