Apple taglia gli ordini per iPhone 5

Vanno male le vendite di iPhone 5 ed Apple è costretta a rivedere verso il basso gli ordinativi della componentistica base del suo ultimo smartphone.

L’indiscrezione viene pubblicata oggi dal Wall Street Journal che informa come gli ordini di display per iPhone 5 relativi al periodo gennaio-marzo 2013 siano stati dimezzati rispetto alle previsioni iniziali. Apple avrebbe avvisato i produttori (Sharp, LG Display e la giapponese Display) circa un mese fa, dopo aver visto l’andamento delle vendite inferiore alle aspettative per il suo ultimo smartphone.

Stando ai dati IDC Apple sarebbe scesa da un market share del 23% al 2011 al 14,6% del terzo trimestre 2012. Nel frattempo Samsung è passata da una quota di mercato pari all’8,8% (a fine 2010) al 31,3% di fine 2012 e si aspetta risultati eccezionali per il quarto trimestre 2012 : le stime dell’azienda coreana parlano di un fatturato tra 8 e 8,5 miliardi di dollari.

Ma la concorrenza non è solo di Samsung ma anche di altri produttori che hanno scelto la piattaforma operativa Android ormai adottata dal 75% degli smartphone sul mercato. E cominciano a far sentire il loro effetto sui mercati anche i cinesi, come Hauwei Technologies che realizzano smartphone a basso costo, ugualmente equipaggiati delle funzioni più avanzate. Insomma per Apple iPhone non è più la gallina dalle uova d’oro che è stata fino a poco tempo fa, per averne conferma però bisogna aspettare di vedere i dati dell’ultimo trimestre 2012.

Nessun Articolo da visualizzare