Google Foto editor

Google Foto, editor migliorato su Android

Google Foto per Android ha un nuovo editor che semplifica l'applicazione delle modifiche alle foto, grazie ad un layout più chiaro con opzioni indicate tramite testo.

Google ha annunciato nuove funzionalità fotografiche con i Pixel 5 e Pixel 4a 5G, una delle quali (Portrait Light) richiede il nuovo editor incluso in Google Foto. È possibile inoltre utilizzare la nuova funzionalità che suggerisce le modifiche più adatte, sfruttando il machine learning.

Per accedere alla nuova interfaccia dell’editor di Google Foto per Android non è necessario attendere la distribuzione dell’aggiornamento dell’app, in quanto verrà attivata “lato server” nelle prossime ore. Invece della sezione con varie icone è presente un carosello di opzioni indicate con un testo specifico. Una di esse è Suggestions (non è noto al momento il nome in italiano), grazie alla quale è possibile applicare le modifiche con un singolo tocco. Inizialmente ci sono solo Enhance, Color Pop e B&W Portrait, ma nei prossimi mesi verranno aggiunti nuovi suggerimenti per ritratti, paesaggi e altri tipi di scatto.

Google Foto editor

Anche i controlli manuali per luminosità, contrasto, punto di bianco, saturazione e altri sono indicati in modo più chiaro tramite testo. Google Foto consente inoltre di utilizzare Portrait Light, la nuova funzionalità esclusiva dei Pixel 5 e Pixel 4a 5G (arriverà sugli altri Pixel in futuro) che permette di modificare l’illuminazione delle facce nei ritratti, scegliendo la posizione della sorgente di luce. È possibile anche cambiare la luminosità e l’esposizione.

Portrait Light per Pixel 5 e 4a 5G

Il rollout del nuovo editor è già iniziato. Al momento non è ancora disponibile in Italia. Non è noto se e quando arriverà anche su iOS.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.