google-nexus-aggiornamenti-android

Gli aggiornamenti per Nexus disponibili solo per 2 anni

Torniamo a parlare di Android e di Google, un binomio molto interessante che non manca di sollevare – negli ultimi tempi – tanti dubbi ed interrogativi tra gli utenti circa la disponibilità  futura dell’OS di Mountain View anche per i device di produttori terzi. Pubblicando una timeline dedicata agli aggiornamenti previsti per i Nexus, infatti, l’azienda di Sundar Pichai ha rivelato che questi device sono supportati soltanto per due anni.

Fino a questo momento, tra i dispositivi mobili del mondo del Robottino Verde, i Nexus sono sempre stati considerati privilegiati, grazie alla disponibilità  di aggiornamenti veloci ed efficienti del sistema operativo. Ma con questa decisione di ridurre a soli 24 mesi il periodo di supporto con il rilascio di update per Android (che diventano 36 mesi per le patch dedicate alla sicurezza), qualcosa sembra essere cambiato in quel di Mountain View.

La scelta di rendere i Nexus più velocemente obsoleti, è nettamente in controtendenza con quanto dovrebbe succedere nei mercati avanzati con gli smartphone di fascia alta, i quali, per far fronte alla carenza di soluzioni tecnologiche innovative dall’effetto wow, dovrebbero essere supportati invece più a lungo, con aggiornamenti dell’OS in grado di assicurare un’esperienza soddisfacente su un arco di tempo maggiore di 2 anni.

A titolo di esempio, nel mese di ottobre 2016 terminerà  il rilascio di nuovi aggiornamenti dell’OS per i dispositivi Nexus 5, 6 e 9, mentre che, nel caso dei Nexus 5X e 6P, la scadenza è stata fissata per il mese di settembre 2017.

Questa scelta potrebbe essere un’ulteriore indicazione che a Mountain View vogliano concentrarsi davvero su uno smartphone made in Google, su cui puntare tutte le risorse per contrastare iPhone?

Nessun Articolo da visualizzare