swiftkey-prima-tastiera-con-reti-neurali

SwiftKey ha lanciato la tastiera che usa le reti neurali

Il futuro dell’interazione tra le persone passa sicuramente attraverso il video, ma per il momento, la scrittura resta sicuramente una risorsa di primo piano: ecco perché SwiftKey ha deciso di realizzare una nuova versione della sua tastiera per Android che faccia ricorso alle reti neurali per rendere ancor più facile e veloce la digitazione durante la scrittura di un messaggio.

Dopo esser stata acquisita ai primi giorni di febbraio di quest’anno da Microsoft, SwiftKey ha continuato a lavorare allo sviluppo della sua tastiera intelligente, che ora grazie all’uso dell’intelligenza artificiale è in grado di suggerire le parole da usare per comporre un messaggio in maniera più efficace, proponendo parole che possano essere davvero corrette nel contesto.

Fino all’annuncio di questa rivoluzione, nei suoi sei anni di esistenza, SwiftKey ha sempre puntato sullo schema n-gram per i suggerimenti proposti durante la digitalizzazione attraverso la sua tastiera: in sostanza, quest’ultima provava a predire le parole da inserire analizzando le due precedenti, avendo in questo senso un margine di azione piuttosto ridotto nel proporre i suggerimenti.

Ora, invece, sfruttando le reti neurali la tastiera di SwiftKey potrà  contare sulla capacità  di leggere la frase nella sua interezza, potendo in questo modo suggerire in maniera più puntuale le parole, proponendo tre termini che abbiano una correlazione con quanto è stato detto fino a quel momento. Per il momento però la tastiera è disponibile solo in lingua inglese.

Date un’occhiata al video seguente per farvi un’idea di quelle che sono le potenzialità  della novità  firmata da SwiftKey: buona visione!

Nessun Articolo da visualizzare