analisi-ios-android-affidabilità-sistema-operativo

Lo studio: device Android più affidabili rispetto a quelli iOS

Oggi vogliamo dare uno sguardo su uno studio pubblicato da Blancco Technology Group, una società  che si è occupata di analizzare le informazioni relative all’affidabilità  di parecchi milioni di smartphone nel corso del secondo trimestre 2016 e che, nel report relativo al suo studio, ha messo in evidenza un dato interessante, indicando che i telefoni smart con Android risultano essere più affidabili rispetto a quelli con iOS.

Dopo aver raccolto una incredibile quantità  di dati, anonimizzati e messi a disposizione per elaborare il report, è stata realizzata un’approfondita analisi di un gran numero di device, prendendo in considerazione soprattutto i problemi tecnici ed eventuali difetti e guasti manifestatisi, arrivando anche a stabilire le cause alla base di questi problemi tecnici, senza trascurare infine i crash delle applicazioni sviluppate da developer terzi.

In termini globali, secondo il report di Blancco Technology Group, device con iOS hanno fatto segnare un failure rate pari al 58 percento, contro il 35 percento raccolto invece dai device con Android: la versione più problematica del Melafonino, secondo il report, è stata quella di iPhone 6 (29 percento di faliure rate), dietro al quale si è piazzato il 6S, nonché le due varianti Plus di questi device di Cupertino.

Sul fronte opposto, tra i produttori di hardware che fanno segnare i risultati peggiori, si annovera Samsung, i cui device fanno registrare un failure rate pari al 26 percento, seguita a pari merito da Lenovo e LeTV, mentre in terza posizione troviamo Motorola, il cui failure rate tocca l’11 percento.

In termini assoluti, invece, lo smartphone Android meno affidabile è risultato LE 1S (LeTV): secondo è stato invece Le 1S Eco e, infine, Lenovo Vibe K5 Plus. A titolo di precisazione, concludiamo la nostra veloce panoramica sui risultati dello studio di Blancco Technology Group sottolineando come la sua analisi sia compiuta prendendo in considerazione tanto i problemi hardware quanto quelli software.

PCProfessionale © riproduzione riservata.