google-foto-ios-stabilizzazione-foto

Google Foto per iOS: arriva la stabilizzazione delle immagini

La società  di Mountain View ha sviluppato una nuova versione della sua app di Google Foto dedicata agli utenti del mondo iOS e, in questa nuova release (si tratta della 2.0), Big G ha introdotto una novità  davvero molto interessante: stiamo parlando della feature per la stabilizzazione delle immagini, una tecnologia che si trova all’interno dell’app Motion Stills, e che contribuisce a migliorare gli scatti fotografici.

In effetti, la nuova funzione di Google Foto permette di far sparire eventuali (e sgraditi) effetti di tremolio presenti nelle fotografie, il tutto senza doversi appoggiare a server esterni per svolgere queste correzioni: l’elaborazione dell’immagine e tutte le operazioni di calcolo relative sono infatti compiute direttamente sul device, in locale, utilizzando degli algoritmi specifici per l’image processing.

Da una parte, lo stabilizzatore blocca lo sfondo e, dall’altra, si preoccupa di non alterare l’animazione presente per gli oggetti e le persone che fossero presenti in primo piano, andando a compiere un’operazione non molto dissimile da quanto svolto con il timelapse: e il contenuto multimediale ottenuto alla fine dell’elaborazione, venendo salvato in MOV, può essere poi condiviso liberamente, senza alcun tipo di limite.

Infine, la nuova versione 2.0 di Google Foto per iOS permette all’utente di impostare delle thumbnail differenti per i volti all’interno di Persone e, ancora, consente di fare più facilmente ordine all’interno delle immagini raggruppate tra gli album, mettendo questi ultimi in fila seguendo il criterio cronologico, o ancora, potendo scegliere la data di aggiunta come parametro. Da notare, infine, come l’esecuzione dell’app sia ora anche più fluida.

PCProfessionale © riproduzione riservata.