Google Maps

Google Maps ritorna su Apple Watch

Google Maps è nuovamente disponibile su Apple Watch e supporta la modalità Dashboard di CarPlay, quindi mostra le indicazioni accanto ai controlli multimediali.

Google ha annunciato due importanti novità per gli utenti iOS. Dopo circa tre anni dall’abbandono della piattaforma, Google Maps ritorna su Apple Watch per offrire una modalità di navigazione alternativa che evita l’uso dello smartphone. Google Maps supporta inoltre la visualizzazione “side-by-side” della dashboard di CarPlay.

Google Maps per Apple Watch è una versione ridotta dell’app per iPhone in termini di funzionalità, considerata anche la piccola dimensione dello schermo. L’utente può leggere le indicazioni passa-passo e la stima dei tempi di arrivo per tutte le destinazioni salvate sullo smartwatch (ad esempio, casa e lavoro). L’app mostra icone descrittive, distanza e nomi delle strade durante la navigazione tramite automobile, bicicletta, trasporto pubblico e a piedi. Per le altre destinazioni è necessario avviare la navigazione sullo smartphone e successivamente riprenderla sullo smartwatch dal punto in cui è stata interrotta.

Apple Maps è decisamente più completa, in quanto offre il riconoscimento vocale, l’input tramite scrittura a mano libera, numerosi punti di interesse, l’accesso all’elenco dei contatti e ovviamente la visualizzazione delle mappe. Non è noto se e quando Google aggiungerà alcune di queste funzionalità o almeno quelle disponibili sulla versione per Wear OS. Google Maps per Apple Watch verrà distribuita in tutto il mondo nelle prossime settimane.

L’azienda di Mountain View ha aggiunto il supporto per CarPlay circa due anni fa (con iOS 12), ma le mappe venivano visualizzate solo a schermo intero. Con iOS 13 è stato introdotto il “Dashboard Mode” per Apple Maps. Questa modalità è accessibile anche alle app di terze parti a partire da iOS 13.4. Quindi anche Google Maps può ora mostrare le indicazioni stradali accanto al player musicale o al calendario, come si può vedere nell’immagine.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.