In volo con lo smartphone: due nuovi droni

Sulla scia di Parrot che con il suo Drone ha di fatto aperto una nuova moda tra giovani (e non solo), dalla Germania e dagli Stati Uniti arrivano notizie di progetti simili basati su aeroplanini comandati tramite Smartphone. Toby Rich, una giovane startup di Brema, ha brevettato SmartPlane, un piccolo e leggero velivolo radiocomandato costruito in prolipropilene completamente pilotabile tramite iPhone.

smartplane_1

Nonostante la leggerezza della struttura il team di sviluppatori tedeschi assicura che lo SmartPlane è in grado di assorbire gli urti qualora il modello dovesse precipitare al suolo. Il modellino è alimentato da una batteria ai polimeri di litio molto leggera (circa un grammo) ricaricabile via microUSB, capace di garantire un’autonomia di volo di cinque minuti alla massima velocità  e di mezz’ora circa alla velocità  di crociera.

L’App da scaricare gratuitamente è disponibile solo per piattaforma iOS e le comunicazioni tra smartphone e aereo avvengono tramite Bluetooth, con una portata che non va oltre i 50 metri. Lo “smart pilota” può governare il velivolo grazie ad una sorta di orizzonte artificiale riprodotto sullo schermo dell’iPhone che agevola le manovre. Basterà  inclinare e girare lo smartphone per far compiere al modellino tutte le manovre di volo, un po’ come se si stesse usando la cloche. Il kit può essere ordinato su Amazon e costa 69 euro.

Dall’altra parte dell’Atlantico, il giovane newyorkese Shai Goitein, ha utilizzato Kickstarter, il sistema di finanziamento pubblico via Internet, per realizzare PowerUp 3.0 Smart Module , un aereo di carta, chiaramente da maneggiare con uno smartphone (al momento solo iPhone). Chiunque può ordinare il proprio aeroplanino al costo di 30 dollari (non sono incluse le spese di spedizione, circa 20 dollari) fino all’esaurimento della prima produzione. La consegna è prevista per la prossima primavera.

PowerUp3.0_1

L’utilizzo di Bluetooth in entrambi i modelli non consente la trasmissione di video o di immagini, tanto più che sia lo SmartPlane sia il PowerUp non prevedono l’impiego di una videocamera.

Una dotazione assai apprezzata quest’ultima dai numerosi estimatori del Drone di Parrot che, grazie alla più potente ed efficiente connessione Wi-Fi, può trasmettere in streaming riprese con risoluzione di 720p e 30 FPS.

Nessun Articolo da visualizzare