Paper Camera

Il mondo delle App fotografiche è dominato da Instagram. Cosa fare per prendere le distanze dai suoi soliti filtri vintage che danno sì un aspetto sofisticato agli scatti, ma ormai li rendono un po’ tutti uguali?

Un’alternativa è rappresentata da Paper Camera, App che trasforma in disegno qualsiasi fotografia. I filtri disponibili sono 13, tutti orientati a ritoccare l’immagine in modo che sembri disegnata con diverse tecniche: schizzo, acquerello, retinatura, contorno, seppiato, a pastelli e così via. I risultati sono molto particolari e sta al fotografo riuscire ad associare la tecnica giusta allo scatto, applicando i vari correttivi possibili, personalizzati per ciascun filtro (come modifica di contrasto, luminosità , quantità , spessore dei tratti e così via).

L’interfaccia di Paper Camera è peculiare e, pur se essenziale, richiede qualche prova per il suo caratteristico aspetto grafico, più giocoso rispetto alla media delle App Android. Uno degli aspetti più curiosi è che i filtri sono applicati in tempo reale, quindi è possibile vedere subito sullo schermo il risultato, prima ancora di scattare la foto. Tuttavia ci sembra preferibile ritoccare le immagini con Paper Camera solo in un secondo tempo, dopo averle scattate con un’altra App, richiamandole dalla Galleria.

L’App viene eseguita in modalità  di schermo orizzontale e permette anche di registrare video per i quali, come per le foto, è possibile indicare il livello di qualità  (nel caso delle immagini il valore “Normale” corrisponde a 1.024×768 pixel e “Alto” a 2.048×1.536 pixel). Paper Camera costa 1,49 euro.

Paper Camera per iOSprogramma a pagamento (1,49 euro)

Paper Camera per Androidprogramma a pagamento (1,49 euro)

Nessun Articolo da visualizzare