Skyriders

Skyriders parte da premesse semplicissime e le sfrutta per dar vita a un titolo di profondità  insospettabile: questo è spesso il marchio distintivo di un gioco superiore alla media, e il prodotto di Inverse Blue non delude in tal senso. Le meccaniche di base sono state già  viste nel corso degli anni, ma gli sviluppatori sono stati in grado di arricchirle in maniera magistrale. L’idea è elementare: ci sono dei tracciati sospesi nello spazio ed è necessario percorrerli dall’inizio alla fine nel minor tempo possibile, evitando di cadere nei baratri disseminati lungo le piste e di cozzare contro gli ostacoli. La velocità  è essenziale, quindi, ma sono gli elementi di contorno ad avvincere maggiormente.

Oltre a poter vantare una conformazione studiata sin nei minimi dettagli, infatti, i tracciati di Skyriders offrono altri fattori da tenere in considerazione. Il moltiplicatore del punteggio è il più importante e va innalzato approfittando delle sezioni del percorso che regalano un temporaneo incremento di velocità  e delle stelle posizionate lungo le piste. Queste ultime sono disponibili in due varianti cromatiche: toccandone una si diventa affini alla tinta in questione, con conseguente rallentamento in caso di collisione con una stella di diverso colore. Potrebbe sembrare una banalità , ma attorno a questo cavillo gli sviluppatori hanno costruito un sistema di cambio della polarità  (effettuabile in volo) che aggiunge un elemento strategico alle corse e richiede un’attenzione superiore alla media da parte del giocatore.

L’enfasi posta sul punteggio, inoltre, spinge sovente a tentare di migliorare le proprie prestazioni anche sui tracciati già  completati. Ciò incrementa la longevità  del gioco, già  servita egregiamente dal rilevante livello di difficoltà  delle gare più avanzate, e consente di apprezzare a fondo l’ottimo lavoro svolto in fase di design delle piste, disposizione delle stelle e dei pannelli di accelerazione e collocazione delle rampe e degli ostacoli, a testimonianza della notevole competenza degli sviluppatori.

Erik Pede

Skyriders

Versione gratuita per AndroidClicca qui

Versione Complete per Android (1,89 euro) – Clicca qui

Versione gratuita per iOS Clicca qui

Versione a pagamento per iOs (0,89 euro) – Clicca qui

Nessun Articolo da visualizzare