vizeat-social-eating-app-ios

VizEat lancia l’app per iOS

Un nuovo fenomeno, dal 2014, affascina l’Europa: stiamo parlando del social eating di VizEat, un punto di incontro tra turisti alla ricerca di piatti tipici di un luogo, preparati secondo la tradizione, e persone che abitano in una certa location, desiderose di ospitare questi viaggiatori in casa propria, per condividere insieme uno speciale momento conviviale, in cui a trionfare siano la voglia di socializzare e il desiderio di assaporare specialità  culinarie.

La piattaforma di VizEat, creando le condizioni per permettere questo incontro tra persone, ora si è dotata di una nuova app, dedicata al mondo degli smartphone iOS: disponibile gratuitamente all’interno dell’App Store, consente agli utenti di poter usufruire di questo tipo di esperienza in modo più flessibile, sfruttando tutta la potenza dei dispositivi mobili, dando anche ai piaceri della tavola una dimensione social in chiave moderna.

Grazie all’app, infatti, sarà  più facile individuare gli utenti desiderosi di ospitare viaggiatori: anche durante il viaggio, in qualunque momento, basterà  utilizzare l’applicazione sullo smartphone per decidere dove fermarsi. Per facilitare ulteriormente il compito agli utenti di VizEat, l’app sfrutta tutto il potenziale offerto dalla geolocalizzazione e un filtro tematico, per scegliere il genere di esperienza culinaria.

Dal canto loro, i cosiddetti host – cioè le persone disposte ad ospitare i viaggiatori – potranno sfruttare la funzione della messaggistica, presente nell’app di VizEat, per entrare in contatto con i loro ospiti, modificando le informazioni che riguardano la disponibilità  e, ancora, potendo controllare direttamente dallo smartphone la prenotazione dei guest, preparando al meglio l’accoglienza a casa propria.

Il mondo del social eating di VizEat mette a disposizione 17.000 tavole di host ed è disponibile in 100 diverse nazioni, favorendo così anche la conoscenza delle specialità  gastronomiche tradizionali di tantissimi territori.

PCProfessionale © riproduzione riservata.