Telegram

Telegram 6.3, video nel profilo e altre novità

Telegram 6.3 per Android e iOS include diverse funzionalità, tra cui quella che permette di impostare un video nel profilo, invece della foto statica.

All’inizio di giugno erano state annunciate molte novità, tra cui l’editor per i video. La software house russa ha rilasciato nel weekend un nuovo aggiornamento che introduce altre interessanti funzionalità, come i video nei profili e la condivisione di file con dimensione massima di 2 GB. Solo su Telegram 6.3 per Android c’è un nuovo player musicale.

La nuova versione dell’app di messaggistica permette di impostare un video nel profilo, invece di un’immagine statica. Prima della pubblicazione è possibile utilizzare l’editor integrato per aggiungere sticker o filtri e migliorare la qualità. L’utente può scegliere un fotogramma come copertina e ripristinare una vecchia foto, toccando “Imposta come principale”.

A proposito di editor è stata aggiunta l’opzione “morbidezza pelle” per migliorare l’aspetto del viso nelle foto o nei video scattate o registrati con la fotocamera frontale. Telegram 6.3 include inoltre un miglioramento per la funzionalità Persone vicine. Ora è possibile vedere la distanza geografica degli altri utenti e utilizzare uno degli sticker suggeriti per il saluto.

Un’altra novità sono le mini miniature. Per individuare subito i contenuti multimediali, l’app mostra piccole anteprime nell’elenco delle chat, nei risultati delle ricerche e nelle notifiche. Telegram 6.3 consente inoltre di filtrare automaticamente tutte le nuove chat da persone non presenti nei contatti e visualizzare statistiche dettagliate per i gruppi con oltre 500 membri (in futuro il limite verrà ridotto a 100).

Telegram ha aggiunto nuove emoji animate e incrementato la dimensione massima dei singoli file da 1,5 a 2 GB. Sulla versione Android è stato ridisegnato il player musicale con nuove icone e una lista brani espandibile. Arriva infine su Telegram Desktop la possibilità di rimanere connesso a tre account con diversi numeri di telefono, come sull’app mobile.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.