apple-deposito-brevetto-borse-carta

Apple ha chiesto un brevetto per le borse di carta FATTO

Dagli Stati Uniti, spesso, ci giungono notizie abbastanza curiose per quanto riguarda il mondo dei brevetti: un valido esempio ne è l’ultima news riportata da Gizmodo, secondo la quale Apple ha depositato durante il mese di marzo 2015 una domanda di rilascio di brevetto per una borsa di carta, che secondo la descrizione è realizzata in cartone bianco ed è ecosostenibile.

La società  di Tim Cook, infatti, nella descrizione allegata alla domanda di brevetto, indica come – almeno in misura del 60 percento – il cartone impiegato per la produzione della borsa debba essere stato riciclato, a dimostrazione ancora una volta di come a Cupertino abbiano intrapreso un nuovo corso attento alle tematiche ambientali e della sostenibilità  in genere.

Ciò che tuttavia ha colpito maggiormente i portali dell’informazione hi tech, è la scelta di descrivere in modo abbastanza insolito l’oggetto della domanda di brevetto, arrivando addirittura ad illustrare come sia composta una borsa di carta e, ancora, prodigandosi in spiegazioni dal tenore scientifico per sottolineare come le borse si possano rompere se riempite di oggetti pesanti.

Al di là  di questa esposizione abbastanza insolita, tuttavia, ciò che fa la differenza in questo caso è la percentuale di materiale riciclato utilizzato per la produzione delle borse, il 60 percento (solitamente la percentuale si ferma al 50), che comporta una minore robustezza della stessa borsa, motivo per cui Apple ha illustrato una serie di accorgimenti per rinforzarla.

Nessun Articolo da visualizzare