Apple prende posizione sui problemi di ricezione di iPhone 4

Nella conferenza stampa tenuta da Apple per parlare dei presunti problemi di ricezione di iPhone 4 l’azienda ha preso finalmente una posizione chiara su tutti i punti sostenuti dagli utenti meno soddisfatti del terminale.apple-456456456465465

Dopo le prime segnalazioni Apple ha infatti avviato una serie di verifiche interne atte a capire se e come i problemi fossero reali, tanto da includere nei test anche molti prodotti concorrenti. La conferenza ha spiegato che iPhone ha qualche problema di ricezione quando impugnato in un determinato modo e solo nelle zone in cui il campo di ricezione è ridotto. In tutti gli altri casi la potenza del segnale risulta superiore a quella di iPhone 3GS e dei con correnti. Il numero di chiamate perse con iPhone 4 per via di questo problema è, secondo i dati di AT&T, di meno di una in più su cento rispetto a iPhone 3GS. (se iPhone 3GS perde n chiamate su 100 iPhone 4 ne perde tra n e n+1; il dato di riferimento non è stato riferito).

Apple ammette dunque che il problema esiste, ma che infastidisce solo una ristretta cerchia di personce che abitano o telefonano in zone di bassissima copertura. Per ovviare al problema Apple ha deciso di offrire gratuitamente una cover in gomma per il terminale che elimina il difetto, oppure di risarcire completamente e gratuitamente tutti gli acquirenti che dal giorno del lancio si siano detti insoddisfatti.

La cosa curiosa è che la custodia omaggio sarà  offerta fino al prossimo 30 settembre, segno inequivocabile di come Apple stia già  lavorando a una piccola modifica interna che rimuova il difetto all’origine. Alcuni modelli senza problemi di ricezione sono già  sul mercato (come abbiamo mostrato a questa pagina), ma la data del 30 settembre serve probabilmente a rendere più tranquillo tutto il mercato e gli acquirenti dei prossimi paesi in cui è previsto il lancio, Italia compresa, il prossimo 30 luglio.

L’intera conferenza stampa è disponibile a questo indirizzo, mentre i dettagli sullo studio dell’antenna e i confronti con la concorrenza a questa pagina.

Nessun Articolo da visualizzare