apple-tagli-stipendi-managment

Apple: tagli alle retribuzioni del management

Diamo nuovamente uno sguardo in casa Apple, stavolta per concentrarci sulle conseguenze derivanti dal mancato raggiungimento degli obiettivi in termini di introiti ed utili: la società  di Cupertino, infatti, ha deciso di tagliare le remunerazioni del management proprio a causa dei risultati al di sotto di quanto era stato prefissato.

A titolo di esempio, il CFO – Luca Mestri – ha ricevuto 22.8 milioni di dollari (in calo dai 25.3 milioni di dollari dell’anno prima, nei quali sono computati i 20 milioni di dollari in azioni, quale premio). Il Senior VP Eddie Cue, invece, ha percepito 22.81 milioni di dollari (in calo rispetto ai 25.05 milioni ottenuti nel corso del 2015).

Alla stessa maniera, anche il CEO Tim Cook si è visto ridurre la sua remunerazione del 15 percento: la stessa è scesa a 8.75 milioni di dollari, rispetto ai 10.28 milioni di dollari ricevuti nel corso del 2015. Ciò nonostante, il CEO di Apple ha ricevuto 1.26 milioni di azioni del colosso di Cupertino (il cui valore nel mese di agosto scorso era pari a 135 milioni di dollari).

Se si considerano anche queste azioni (in precedenza vincolate) ci si rende conto di come Cook abbia percepito, nel corso del 2016, oltre 140 milioni di dollari. Gli obiettivi prefissati per il 2016 erano di vendite per 223.6 miliardi di dollari (215.6 miliardi poi registrati effettivamente) e l’utile operativo è risultato essere pari 60 miliardi (contro i 60.3 miliardi preventivati).

Nessun Articolo da visualizzare