News

Aste Wi-Max: raggiunti i 130 milioni di euro

Redazione | 27 Febbraio 2008

Si è conclusa ieri a Roma l’ottava giornata di rilanci nella gara per l’assegnazione delle frequenze Wi-Max. Il Ministero delle Comunicazioni ha fatto sapere che rispetto alla base d’asta di partenza (45 milioni di euro) l’incremento finora raggiunto è stato del 163%.

Il Ministero delle Comunicazioni ha fatto sapere che rispetto alla base d’asta di partenza (45 milioni di euro) l’incremento finora raggiunto è stato del 163%. Alcune aree sono già  state aggiudicate: la Lombardia, Trento e Bolzano hanno visto vincitori AriaAdsl ed E-Via Retelit; la frequenza macroregionale per la Lombardia è andata ad AFT, mentre quella per Trento e Bolzano è andata rispettivamente a MGM Productions e a Brennercom.

logo-wimax_235.gif 

Anche in Campania, Puglia, Basilicata e Calabria i rilanci dovrebbero essere terminati e anche qui i vincitori sarebbero AriaAdsl. Telecom Italia e AFT. Nelle scorse settimane numerosi erano stati anche i ritiri: Fastweb (che partecipa solo per le aste regionali in Veneto, Marche, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia), Elettronica Industriale (gruppo Mediaset) Wind e AirOne. Stamani a Roma riprenderà  la nona giornata di rilanci.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.