whatsapp facebook

Un fondatore di WhatsApp chiede al mondo di cancellare il proprio profilo Facebook

1Cancellare Facebook è l’unica soluzione ai problemi legati alla privacy: queste le parole del co-fondatore di WhatsApp Brian Acton. Ecco cos’è successo.

Durante una rara apparizione pubblica, il co-fondatore di WhatsApp Brian Acton ha difeso la sua decisione di vendere l’azienda a Facebook. L’uomo ha inoltre incoraggiato gli studenti della Stanford University a cancellare il proprio profilo Facebook.

Come uno degli ospiti durante una lezione di Computer Science 181, che si occupa dell’impatto sociale della tecnologia e le responsabilità etiche delle aziende, Acton, precedentemente alunno di Stanford, ha spiegato i principi dietro la fondazione di WhatsApp. Difendendo la sua sua scelta di vendere a Facebook nel 2014, l’uomo ha criticato i modelli di profitto di due grosse aziende come Facebook e Google. Come riporta BuzzFeed News, a suo parere, l’ecosistema della Silicon Valley è continuamente sotto pressione alla caccia di un capitale sempre più alto e uscite maggiori per soddisfare gli azionisti.

Brian Acton e Ja Koum, co-fondatori di WhatsApp, hanno venduto la loro creazione a Facebook per 19 miliardi di dollari. Il primo ha però lasciato Facebook nel 2017, per delle divergenze con Mark Zuckerberg riguardo la gestione della piattaforma WhatsApp.

Ma ecco cos’ha dichiarato il co-fondatore di WhatsApp riguardo Facebook.

Indietro
PCProfessionale © riproduzione riservata.