dell-vende-divisione-software

Dell: in vendita per 2 miliardi la divisione software

Uno dei simboli indiscussi del mondo Pc, l’azienda statunitense Dell, ha dato il via a un’importante strategia di ristrutturazione per mantenere la sua posizione di mercato.  A questo proposito, l’azienda di Michael Dell, ha deciso di mettere in vendita la sua divisione software per la cifra di 2 miliardi di dollari, trovando in Francisco Partners e Elliot Managment due acquirenti molto interessati ad investire nelle sue attività .

La clamorosa notizia è stata anticipata dall’agenzia Reuters: la conferma non è stata al momento data, ma è ormai questione di poco tempo, prima che i due famosi fondi statunitensi possano venire allo scoperto con la loro offerta. Non bisogna del resto dimenticare come, nel corso del mese di ottobre 2015, la stessa Dell aveva scelto di acquisire EMC per una cifra record pari a ben 67 miliardi di dollari.

Attraverso questa operazione, Dell era riuscita a mettere le mani su parte di WMware, il brand famoso per i suoi software di virtualizzazione che, nel giro di circa 15 anni, è riuscito – secondo i dati resi noti nel 2015 da IDC – a imporsi come “standard” in quasi un terzo di tutti i data center presenti nel mondo. Inutile dire che, grazie a una tale penetrazione di mercato, l’azienda di Round Rock possa liberarsi senza timori della sua divisione software.

La vendita di questa parte del gruppo di Michael Dell – che conta approssimativamente 110.000 dipendenti in tutto il mondo – comporterà  sicuramente licenziamenti e, sempre seguendo questa nuova strategia di disinvestimenti, l’azienda di Round Rock potrebbe – secondo alcune speculazioni – prepararsi anche a vendere la sua divisione PC, considerando le performance poco entusiasmanti di questo mercato.

Dell ha infatti bisogno di liquidità  per poter concludere in tutta tranquillità  la sua acquisizione di EMC, riducendo nel contempo il suo indebitamento: quali piani avrà  per il futuro l’azienda texana?

Nessun Articolo da visualizzare