ecosia motore ricerca piantare alberi

Ecosia: come piantare alberi facendo ricerche online

Ecosia è il motore di ricerca online con a cuore l’ambiente: grazie alle ricerche degli utenti verranno piantati alberi in giro per il mondo

Ecosia è un motore di ricerca alternativo che vuole contribuire alla salvaguardia dell’ambiente piantando alberi grazie alle riceche degli utenti. Nel corso degli anni le query su Ecosia hanno permesso di piantare oltre 100 milioni di alberi in tutto il mondo. Infatti qualunque ricerca effettuata si aggiungerà a un totale, superato il quale sarà piantato un albero, e gli utenti non devono far altro che effettuare una ricerca e premere invio. Comodamente da casa o dall’ufficio, l’utente può quindi contribuire alla riforestazione del mondo.

Nella homepage di Ecosia è infatti presente un contatore a rappresentare il numero di alberi già piantati grazie alle ricerche degli utenti. Questo è possibile perché trae guadagno dagli annunci che figurano tra i primi risultati delle ricerche. In alto a destra inoltre è presente un contatore che segna le ricerche fatte dall’utente che utilizza Ecosia. Ogni 45 ricerche effettuate, il motore di ricerca pianterà un albero.

Perché non piantare alberi mentre fai le tue ricerche su internet? Utilizziamo i ricavi derivanti dalle ricerche per piantare alberi dove c’è più bisogno. Così recita la sezione Come funziona Ecosia, presente sulla homepage del motore di ricerca. Tu fai le tue ricerche in internet con Ecosia, le pubblicità legate alla ricerca creano introiti per Ecosia, Ecosia destina questi ricavi alla riforestazione.

Si può utilizzare Ecosia su un PC, visitando il sito dedicato o aggiungendo l’estensione al proprio browser, ma anche sulla versione mobile dello stesso. Su Google Play è poi presente la versione app di Ecosia e lo stesso vale per l’Apple Store di iOS.

Inoltre, a differenza di altri search engine più noti, Ecosia rispetta in modo particolare la privacy dei suoi utenti, e afferma di non vendere i dati personali alle aziende inserzioniste o a terze parti. Per garantire trasparenza, Ecosia pubblica anche dei report finanziari periodici che indica come l’azienda spende i propri soldi. Le foreste devono essere protette, così come la tua privacy. Noi ci prendiamo cura di entrambe.

Il motore di ricerca non conserva le ricerche e non crea un profilo basato sulla cronologia, rendendo anonime tutte le ricerche entro una settimana. Queste infatti sono criptate, e nessuno di esterno può vedere le query degli altri utenti. Inoltre Ecosia non utilizza sistemi di tracciamento, e non sfrutta tracker di terze parti. Si tratta di una valida alternativa a Google, che non garantisce la stessa sicurezza di Ecosia, e di un’aggiunta ecologia rispetto al già sicuro DuckDuckGo.

Ecosia è un social business fondato nel 2009 dopo un viaggio attorno al mondo, che ha portato il fondatore a capire i problemi della deforestazione. Nel corso degli anni l’indice di interesse e gradimento verso il motore di ricerca si è espanso prima in Europa poi in tutto il mondo. Con il 2020 arriva anche un grande traguardo: 100 milioni di alberi piantati nel mondo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.