elon-musk-robot-faccende-domestiche

Elon Musk: Open AI e il robot per faccende domestiche

Non manca mai di stupire, il fondatore – e attuale CEO di Tesla – Elon Musk: l’imprenditore, infatti, è ora alle prese con un nuovo progetto. Attraverso il sostegno a un team di ricercatori di Open AI Musk punta alla creazione di uno speciale robot per faccende domestiche, una novità  che farebbe la felicità  di tantissime famiglie.

Il progetto ha preso il via nel corso del mese di dicembre 2015, quando, lo stesso Musk ha deciso di investire – insieme con altri protagonisti della scena della Silicon Valley, tra i quali Peter Thiel di PayPal – in Open AI: la startup non-profit è riuscita a raccogliere nel frattempo investimenti per un totale di circa 1 miliardo di dollari, e grazie a questo sostegno, potrà  svolgere ricerca e produrre innovazione in un contesto ideale.

Oltre al progetto del robot per faccende domestiche, però, la nuova realtà  sostenuta da Elon Musk dovrebbe lavorare anche allo sviluppo di nuova tecnologia nell’ambito dei chatbot, quei software dotati di intelligenza artificiale che permettono alla macchina di interfacciarsi in maniera “naturale” con gli utenti umani, offrendo risposte risposte e soluzioni contestuali alle attività  svolte dalle persone.

Quali sviluppi futuri potrà  avere l’attività  condotta dall’Open AI? Secondo la startup, l’obiettivo sarebbe quello di seguire le orme di Google DeepMind: ma al riguardo, Elon Musk – in precedenza – ha affermato a più riprese di nutrire riserve sui rischi correlati allo sviluppo di un’intelligenza artificiale troppo evoluta, soprattutto se la stessa fosse messa a disposizione dell’industria bellica.

Nessun Articolo da visualizzare