Era di Jawbone, l’auricolare Bluetooth bello e leggero: il test

family-shot.2

Jawbone ha presentato un nuovo auricolare Bluetooth chiamato Era. Il dispositivo è del 42% più piccolo rispetto alla versione precedente e opzionalmente è dotato di una custodia di ricarica che permette di raggiungere le 10 ore di conversazione.
Per la prima volta Jawbone ha usato su un proprio prodotto microfoni Mems (Micro-Electro-Mechanical Systems), molto più piccoli di quelli classici, e ha personalizzato gli algoritmi DSP (Digital Signal Processing) per migliorare l’audio in base all’ambiente circostante. Il risultato è un suono molto naturale e realistico.

era-with-case
Era è un auricolare piccolo, leggero è comodissimo da indossare. Integra un auricolare disponibile in tre taglie e realizzato in silicone calibrato. Il nuovo auricolare garantisce che la cuffia resti sempre ben aderente all’orecchio in tutte le condizioni: scendendo o salendo in macchina, attraversando la strada o facendo jogging.
È stata completamente riprogettata la tecnologia NoiseAssassin, con l’aggiunta di audio a banda larga. La nuova tecnologia utilizza algoritmi più accurati per rilevare qualsiasi tipo di conversazione e distinguerla dal rumore di fondo. Adesso, oltre ad avere un miglior audio in conversazione, quando si utilizzano applicazioni come Siri e Google Now lo spettro di larghezza di banda di NoiseAssassin 4.0 offre un segnale più pulito per il riconoscimento vocale.

Abbiamo potuto provare il prodotto in anteprima. La confezione è bella ed elegante. L’auricolare è veramente piccolo e leggero, ma soprattutto colpisce per l’eleganza delle linee. Sul corpo del prodotto sono disponibili sono due tasti: quello di accensione e quello per rispondere alle chiamate o attivare le funzioni vocali. Sul lato destro si notano i due forellini dei microfono Mems, uno per l’acquisizione della voce e l’altro per i rumori di fondo che verranno eliminati dalla conversazione. La protezione in silicone (come detto disponibile in tre misure per adattarsi a tutti i padiglioni) è molto simile a quella utilizzata delle cuffie Bose. Reputo che tra tutti i tipi di prodotti intraurali la forma adottata da Jawbone permette un uso prolungato con un ottimo confort. Comodissima poi la custodia per la ricarica: appena finito di usare il prodotto lo si ripone e, oltre a rimanere più protetto si ricarica. Dieci ore di autonomia in conversazione sono tante, e permettono, anche con un uso intenso di usare Era per due o tre giorni senza doverlo ricaricare. Perfetto il connubio con Siri (l’ho provato con un iPhone 5s), che ti permette di avere le informazioni che interessano anche mentre si sta guidando. Si può richiedere la lettura di mail o messaggi, la ricerca di indirizzi. L’audio è sempre chiaro e potente. Si possono anche sentire canzoni, con buona qualità  ma chiaramente in modo monofonico e non stereofonico.

DSC02862 DSC02861

Complessivamente siamo di fronte a un ottimo prodotto, con uno splendido audio in ascolto. Solo il microfono non raggiunge l’apice dei prodotti più performanti. Bello e soprattutto discreto, si indossa e ci si dimentica di averlo all’orecchio. Unico vero limite è il costo. Era è disponibile da subito sul sito Jawbone.com in quattro colori (Black Streak, Silver Cross, Bronze Streak e Red Streak) al prezzo di 129,99 euro, e da maggio presso i negozi Apple, Expert/Unieuro, APRs, Amazon, Excelsior, iStaff. L’auricolare può essere acquistato anche senza custodia per la ricarica al prezzo di 99,99 euro.

 

All'interno, oltre all'auricolare bluetooth ci sono la custodia per la ricarica e il cavo micro-Usb
All’interno, oltre all’auricolare bluetooth ci sono la custodia per la ricarica e il cavo micro-Usb
Elegante la confezione che contiene il prodotto
Elegante la confezione che contiene il prodotto

 

 

Una lucina rossa indica che la custodia di ricarica sta ricaricando l'auricolare
Una lucina rossa indica che la custodia di ricarica sta ricaricando l’auricolare

Nessun Articolo da visualizzare