Facebook blocca introiti pubblicitari per fake news

Facebook dall’inizio dell’anno si sta impegnando nella battaglia contro le notizie fake.

Ora aggiunge un altro tassello a questo grande puzzle e lo fa mediante un nuovo aggiornamento: impedendo alle pagine che generano notizie false di creare introiti con gli annunci pubblicitari. La dichiarazione arriva dall’alto, ai vertici del social per eccellenza si afferma severamente che “se le pagine condividono ripetutamente storie contrassegnate come false, a queste pagine non sarà  più permesso pubblicizzare su Facebook”. 

Il problema delle fake news è una tematica vicina anche a gente dello spettacolo che, attraverso un’iniziativa video, qualche mese fa dicevano stop alla divulgazione delle stesse. Inoltre, altre misure restrittive sono state adottate da Facebook, come la riduzione della visibilità  di contenuti pubblicati da utenti che condividono oltre 50 post giornalieri, ed ora arriva l’aggiornamento tanto atteso. “Questo lavoro dovrebbe aiutare ad interrompere gli incentivi economici e a ridurre la diffusione delle notizie false, il che è un altro passo verso la creazione di una community più informata”.

Una battaglia per le milioni di fonti incontrollate sul web che nel peggiore dei casi producono notizie aberranti. Un domani potrebbero essere debellate? Chissà .

Nessun Articolo da visualizzare