firefox-nuovo-web-engine-project-quantum

Firefox: Project Quantum, ecco il nuovo web engine

Sono in arrivo novità  interessanti per gli utenti di Firefox: Mozilla, infatti, ha comunicato che entro la fine del prossimo anno, il web engine del famoso browser sarà  sostituito, con Gecko che verrà  pensionato in favore di Project Quantum, quest’ultimo nato per offrire un’esperienza utente migliore (soprattutto in termini di rendering e performance) su tutti gli OS.

L’attuale web engine – Gecko – è basato su quanto realizzato nel 1997 per l’allora Netscape Navigator: e dopo un ventennio di onorato servizio, quindi, Mozilla ha deciso di potenziale il suo browser, sfruttando il parallelismo (approfittando dell’architettura multi-core dei processori, nonché delle moderne GPU) per riuscire ad offrire performance migliori su portali che ormai sono pieni di contenuti multimediali di ogni tipo.

Nel nuovo web engine, quindi, alle componenti di Gecko verranno preferite quelle di Servo (il web engine sviluppato in Rust), e secondo quanto reso noto da Mozilla, la prima release sarà  compatibile con gli OS Windows, Linux, Mac e Android. iOS, dal canto suo, non sarà  supportato in ragione della policy di Apple, che permette solo l’uso di WebKit dei browser per il suo OS mobile.

PCProfessionale © riproduzione riservata.