fitbit-crescita-minore-110-licenziamenti

Fitbit taglia 110 posti di lavoro a causa della crescita lenta

L’abbiamo sottolineato in diverse occasioni, il mercato dei device wearable è tutt’altro che semplice – riportando anche i dati degli analisti – e, oggi, ne abbiamo un’ulteriore prova con i dati pubblicati da Fitbit, azienda leader nel comparto degli indossabili grazie alle sue fitness band, che sono decisamente al di sotto delle aspettative, e portano con sé anche cattive notizie per i dipendenti.

La società , infatti, dovrà  cancellare il 6 percento dei posti di lavoro a livello globale – saranno 110 persone a perdere il proprio posto di lavoro – una strategia che dovrebbe contribuire a contenere i costi, e rilanciare le performance di Fitbit anche in seguito all’acquisizione Pebble, che preannuncia l’ingresso dell’azienda di San Francisco nel comparto degli smartwatch.

Le previsioni del Q4 2016 indicavano introiti tra i 752-750 milioni di dollari (a fronte di 580 milinoi raggiunti), con 6.5 milioni di unità  vendute: l’incremento nelle vendite è stato quindi di “solo” il 17 percento contro il 25 percento previsto nei piani dell’azienda. Staremo quindi a vedere se l’acquisizione di Pebble e i nuovi prodotti potranno dare nuovo slancio a Fitbit.

Nessun Articolo da visualizzare