Gateway: un 13 pollici tutto studio e ufficio

Un valido compromesso tra portabilità  e prestazioni, dotato di una buona autonomia e dedicato soprattutto a chi lavora.

Anteprima di Pasquale Bruno

Gateway ha recentemente rinnovato la sua offerta di notebook business appartenenti alla serie NS: in totale i nuovi modelli sono quattro (NS10, NS30, NS41 e NS51) e presentano display con diagonale variabile tra gli 11,6 e i 15,6 pollici. Sono tutti basati su architettura Intel Core di ultima generazione e viene dichiarata un’autonomia delle batterie particolarmente lunga. Un’offerta completa per l’ufficio che viene incontro sia a chi vuole la massima mobilità  sia a chi cerca un sostituto del desktop robusto e non troppo costoso.

Abbiamo ricevuto in prova uno dei modelli intermedi, l’NS30, caratterizzato da un display da 13 pollici e da un peso intorno ai 2 kg. È un valido compromesso tra funzioni e mobilità , leggermente più sbilanciato verso quest’ultima; chi preferisce un oggetto un po’ più pesante ma con uno schermo più ampio, può considerare il fattore di forma da 14″ del modello NS41. Guardando le cose da un’altra prospettiva, un vantaggio di un notebook da 13″ rispetto a un più piccolo 12 o 11 pollici consiste nell’unità  ottica integrata, sempre disponibile anche quando si è in giro.

Il Gateway NS30, come tutti gli altri modelli della serie, è stato concepito espressamente per l’utenza business e concede poco o nulla all’estetica. Ha una particolare finitura opaca tendente al marrone scuro, con la parte inferiore del telaio in nero. A parte il logo argentato sul retro del monitor e al di sopra della tastiera, il colpo d’occhio complessivo è di austerità . I materiali sono robusti, anche se si tratta di normale plastica; il monitor è adeguatamente protetto e le cerniere di sostegno appaiono rigide. Anche la base della tastiera non accusa flessioni e risulta tra l’altro sufficientemente ampia. I tasti sono grandi (a parte le quattro frecce direzionali, più piccole del normale), hanno una superificie completamente piatta e una corsa non particolarmente lunga. La meccanica dei tasti è molto cedevole. Il trackpad è leggermente spostato sulla sinistra ed è preciso; avremmo preferito però che fosse un po’ più grande. I due tasti hanno un funzionamento netto.

Le specifiche dell’NS30 indicano che sono disponibili diversi tipi di processore, dal Core i3 al Core i7, nonché la possibilità  di integrare anche un chip grafico discreto, precisamente un Nvidia Geforce 310M con 512 Mbyte di memoria dedicata e tecnologia Switchable Graphics. Quest’ultima permette di commutare tra la Gpu Nvidia e quella integrata nel processore Intel nel momento in cui si stacca l’alimentazione elettrica oppure agendo manualmente su un pannello di controllo. Inoltre viene indicata la possibilità  di scegliere tra dischi con capacità  compresa tra 160 e 640 Gbyte, oppure uno di tipo Ssd. La nostra configurazione è piuttosto tranquilla e prevede una Cpu Intel Core i3, un disco da 250 GByte e sottosistema grafico Intel integrato. In realtà  è più che sufficiente per le normali applicazioni da ufficio, con il vantaggio di minori consumi elettrici e minore produzione di calore. Il Core i3 350M funziona a 2,26 GHz e dispone di 3 Mbyte di cache L2; non ha la tecnologia Turbo Cache, ma durante l’utilizzo di tutti i giorni riesce comunque a esprimere delle buone prestazioni. Se non si hanno esigenze particolari, dove la pura potenza di calcolo diventa importante, è inutile chiedere di più. La memoria di 3 Gbyte, di tipo Ddr-3, è distribuita su due zoccoli. Il massimo quantitativo di memoria installabile è 4 Gbyte, nel qual caso si dovrà  eliminare il modulo esistente da 1 GByte.

1
2

Nessun Articolo da visualizzare