glo hyper

glo hyper disponibile in Italia a 30 euro

British American Tobacco ha organizzato ieri un evento streaming su Facebook, in occasione del lancio in Italia del nuovo glo hyper.

British American Tobacco ha annunciato l’arrivo in Italia del nuovo glo hyper. In occasione del lancio del dispositivo è stato organizzato l’evento glo together&more, trasmesso giovedì 28 maggio dalle 19:30 in diretta streaming sulla pagina Facebook. Tre coppie inedite si sono alternate sul palco virtuale, creando un mix di musica e intrattenimento. L’evento è stato condotto da Riccardo Dose, noto YouTuber italiano.

glo hyper è la versione aggiornata del riscaldatore di tabacco annunciato nel 2016. Il dispositivo utilizza i nuovi stick neo più larghi, con filtro più grande e con il 30% in più di tabacco. Quest’ultimo viene riscaldato fino ad un temperatura di 260 gradi, grazie alla Induction Heating Technology (tecnologia di riscaldamento ad induzione). Rispetto ad una sigaretta tradizionale, che brucia a 900 gradi, si genera meno fumo, meno odore e ovviamente zero cenere.

glo hyper può essere utilizzato in due modalità (standard e boost) e per 20 sessioni con una sola ricarica. Il dispositivo viene offerto in quattro colori: nero, bianco, blu e arancione. Può essere acquistato online, nelle migliori tabaccherie e presso il glo Flagship in Viale Gorizia 34 a Milano (zona Navigli). Il prezzo è 30 euro.

Sul palco virtuale dell’evento glo together&more si sono alternate tre coppie inedite. Il live streaming è stato inaugurato dal dj set con Raoul Moretti (arpista) e Don Joe (fondatore dei Club Dogo). È stato poi il turno degli influencer Cecilia Zagarrigo e Marco Ferrero, in arte Iconize, che hanno partecipato ad un’intervista doppia. Infine c’è stata l’esibizione dei cantanti Nina Zilli e Ensi. Nina Zilli ha proposto i brani “L’amore verrà” e “50mila”, mentre Ensi ha interpretato i brani “Deng Deng” e “Tutto il mondo è quartiere”.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.