google-drive-gestione-play

Google Play servirà  anche per gestire l’abbonamento a Drive

Dalla società  di Mountain View giungono novità  per gli utenti di Google Drive, il famoso servizio di cloud storage di Big G: in sostanza, coloro i quali hanno deciso di abbonarsi a questa piattaforma, potranno gestire la propria sottoscrizione unicamente tramite Google Play, una novità  che comunque non avrà  alcun tipo di ripercussione in termini di costi del servizio.

Dal mese di gennaio 2017, quindi, la schermata “Drive Storage” non consentirà  più la gestione delle diverse modalità  di pagamento, come del resto la cancellazione dell’abbonamento: tutte queste operazioni si potranno fare tramite Google Play – o in alternativa tramite l’interfaccia web – come del resto all’interno della specifica area predisposta all’interno del Play Store di Android.

L’azienda di Sundar Pichai ha deciso di riorganizzare questi aspetti gestionali per creare una maggiore semplicità  ed uniformità  nell’approccio gestionale dei vari servizi messi a disposizione dall’ecosistema.

Nessun Articolo da visualizzare