google-navigazione-sicura-penalizzazione-siti-malware

Google: navigazione sicura più incisiva contro siti con malware

La società  di Mountain View ha deciso di impegnarsi in modo deciso a favore di un web più sicuro e, uno degli strumenti messi in campo per raggiungere questo scopo, è sicuramente la feature “navigazione sicura”, la quale si presenta qualora – in seguito ad una ricerca o navigando con Chrome – doveste capitare su un sito che, secondo Big G, possa presentare dei rischi per la sicurezza.

Google, con questo sistema, intende allarmare gli utenti della potenziale presenza di codici malevoli (malware di vario tipo) o di attività  indesiderabili (phishing), le quali potrebbero esporre appunto l’utente a pericoli: e ora, quest’ultimo diventa ancora più incisivo, grazie all’implementazione dei cosiddetti “repeat offender”, siti che hanno ricevuto a più riprese questi avvertimenti.

Per questi portali che non sono stati in grado di porre rimedio alle problematiche di sicurezza in maniera definitiva, Big G ha adottato una nuova penalità  ad hoc, vale a dire, un lasso di tempo di 30 giorni di attesa prima di ottenere una nuova verifica dell’effettiva sicurezza nella navigazione sul proprio sito, una misura che non mancherà  di suscitare polemiche tra i webmaster.

Nessun Articolo da visualizzare