google-tango-realta-aumentata-musei

Google: Tango, ecco la realtà  aumentata per i musei

Tra i tanti progetti sostenuti da Mountain View, uno dei più interessanti è sicuramente quello che riguarda il mondo della realtà  aumentata di Tango: Big G, a questo proposito, ha mostrato la potenzialità  della sua tecnologia attraverso un’app dedicata al mondo dei musei, perfetta per non farsi sfuggire nemmeno il più piccolo (e prezioso) dettaglio presente nelle esposizioni.

Lumin è il nome di questa app sviluppata in collaborazione tra Mountain View, Detroit Instituite of Arts e GuidiGO, e mostra in maniera chiara come sia possibile espandere in maniera significativa le possibilità  di interazione con le opere d’arte tramite i propri device, semplicemente avvicinando gli stessi agli oggetti esposti, aggiungendo appunto ologrammi a quanto si vede.

A titolo di esempio, tramite l’app è possibile sovrapporre la rappresentazione dello scheletro del faraone ad un sarcofago, o ancora, è possibile “srotolare” dei sigilli tramite il proprio smartphone, mostrando particolari – tramite gli ologrammi – che altrimenti non sarebbero in alcun modo visibili.

Google avrà  un ruolo rivoluzionario anche nel rendere più soddisfacente ed interattiva la visita ad un museo?

PCProfessionale © riproduzione riservata.