Cpu a 12 core nel prossimo futuro AMD

AMD, nonostante i problemi finanziari in cui si trova da qualche tempo, continua a sviluppare nuovi prodotti e piattaforme, cercando di colmare il gap con la concorrenza.

Dopo le dichiarazioni di Intel sul prossimo processore Xeon a 6 core, AMD risponde con Shanghai, il prossimo core realizzato a 45 nm che, tra le altre cose, sarà  proposto anche in versione six core con il nome in codice di Istanbul.

La drastica riduzione di dimensioni e consumi permessa dai 45 nm permetteranno inoltre ad AMD di introdurre versioni in cui due distinti core Istanbul verranno posti all’interno di un singolo chip, costituendo per la prima volta Cpu con 12 core fisici per l’elaborazione dei dati.

 

hook-uptools.jpg

amd-45nm.jpgPer contrastare i futuri processori Intel, che integreranno controller di memoria a triplo canale, AMD costruirà  i processori a 12 core con due distinti controller di memoria dual channell, collegati tra loro all’interno con il bus Hypertransport 3, emulando di fatto un controller a quattro canali.

I futuri chip Shanghai e Istanbul adotteranno il socket 1207+ e, a meno di sorprese dell’ultimo momento, saranno compatibili con le schede madri vendute attualmente.

Che dire, dopo il periodo in cui la “lotta” tra Intel e AMD era incentrata sull’incremento della frequenza operativa sembra giunto il giorno in cui il numero di core adottati sarà  il nuovo metro di paragone tra le due aziende. I programmi veramente multithread però latitano…

PCProfessionale © riproduzione riservata.