Intel Core i5: il prossimo passo dell’architettura Nehalem

Ecco, puntuali come le nevicate invernali, le prime indiscrezioni sulla prossima generazione di processori Intel basati su architettura Nehalem ma adatti ai segmenti medi del mercato.

I processori che affiancheranno le Cpu Intel Core i7 il prossimo anno, con costi contenuti e accessibili a tutti, avranno il nome in codice di Lynnfield e utilizzeranno come brand commerciale quello di Core i5. Dopo che Intel, su nostre domande dirette relative al perché avessero chiamato il processore Core i7 utilizzando proprio quel numero, aveva affermato che tutto sarebbe stato più chiaro con lo svelarsi della lineup completa; abbiamo trovato conferma con i futuri processori Core i5.

core-4465465654465465.jpg 

Le Cpu saranno dotate di quattro core operativi in abbinamento alla tecnologia hyper threading e utilizzeranno (purtroppo) un socket di connessione differente da quello delle Cpu Core i7. Il socket LGA1160 sarà  infatti necessario per l’installazione di questi processori, e vedrà  la luce in abbinamento al futuro chipset di fascia media Intel P55. Il socket di dimensioni ridotte deriva dall’assenza in questi processori del controller di memoria a triplo canale, esclusivo dei modelli superiori. Intel comunque non tornerà  sui propri passi togliendo questo componente dai processori, ma ne limiterà  il funzionamento a un massimo di due canali in parallelo. Le Cpu adotteranno 8 Mbyte di cache L3 condivisa e 256 Kbyte di L2 dedicata a ciascun core.

I primi test? Incoraggianti, anche se la frequenza operativa di soli 2,1 GHz non mostra certo le reali possibilità  dei futuri Core i5. 

Intel Core i5 - 1Intel Core i5 - 2 

Nessun Articolo da visualizzare