Ddr3L, le nuove memorie dai consumi ridotti

Il Jedec, l’organismo di standardizzazione mondiale che dedica il proprio lavoro alle memorie Ram, ha ufficialmente ratificato lo standard Ddr3L, in cui l’ultima lettera “L” significa Low Voltage.

 

jedec.jpg

Le nuove memorie basate su questo standard avranno una tensione di alimentazione di soli 1,35 volt, a differenza degli 1,5 volt necessari ai modelli tradizionali.

Tutto questo si tramuta in un risparmio energetico di circa il 20%, sicuramente apprezzabile soprattutto in vista della prossima adozione di memorie Ddr3 anche sui sistemi notebook.

Il comitato si riserva di studiare la possibile approvazione di un ulteriore livello di memorie a basso consumo, in cui la soglia della tensione di alimentazione sarebbe portata a 1,25 volt, lo stesso valore che le indiscrezioni vorrebbero fosse attribuito alle future (e per il momento ancora lontane) Ddr4.

Nessun Articolo da visualizzare