Techly DESK100 DUAL MONITOR

Techly Desk100, i supporti multimonitor

I supporti multimonitor di Techly sono in robusto acciaio e permettono di regolare con precisione e facilità la posizione di due (o più) display affiancati.

Esistono situazioni in cui un “solo” monitor di dimensioni normali, tipo 20 – 24 pollici, non basta. Pensiamo per esempio alla videosorveglianza e al settore finanziario, campi in cui è necessario visualizzare molte finestre, abbastanza ampie da poter vedere senza difficoltà anche i particolari (il viso di una persona, i valori di un titolo quotato in Borsa). In questi casi si potrebbe ricorrere a un unico grande display, che però sarebbe molto costoso, oppure a più schermi affiancati o disposti a scacchiera.

Anche un professionista nella grafica o nel video editing, un gamer hanno vantaggi nel disporre di due o tre display affiancati, per avere più spazio di lavoro o di gioco. I monitor possono essere non solo di dimensioni diverse ma anche di tipo differente, per esempio uno schermo Ips Adobe Rgb o Hdr affiancato a uno normale più economico, il primo usato per grafica o montaggio video, il secondo per la navigazione in Internet e la gestione dei documenti generici.

Ma avere molti monitor sul tavolo significa avere altrettanti piedestalli e almeno il doppio di cavi, con conseguente perdita di spazio sul piano e potenziale disordine. Per risolvere questa situazione si ricorre a una staffa multi monitor, una struttura articolata a cui agganciare i soli schermi senza base, dotata di guide per tenere in ordine i cavi e di un’unica base di appoggio o di un morsetto, più solido e che consente di liberare ancora più spazio sul tavolo. 

Techly nel suo vasto catalogo ha una ricca sezione dedicata ai supporti per monitor (anche per Tv). All’interno di questa sezione troviamo la linea Desk100, costituta da diversi modelli di staffe da scrivania, tutte garantite 10 anni e inseribili senza problemi sia in ufficio sia in casa grazie a un design minimalista e a una finitura nera. Questi supporti sono semplici da installare e sono adatti per configurazioni da uno a sei monitor, con morsetto oppure con base di appoggio.

Nella linea Desk100 sono presenti anche le staffe ICA-LCD 482-D (con morsetto) e ICA-LCD 2524 (con base), oggetto della nostra prova. Entrambe supportano due monitor affiancati, sono compatibili con i sistemi di aggancio Vesa 75×75 e 100×100, permettono di regolare l’altezza e di inclinare gli schermi in un intervallo molto ampio. Così i display possono essere paralleli, angolati, separati uno dall’altro oppure perfettamente a contatto, disposti in orizzontale o in verticale. Ancora, i bracci articolati permettono di variare la distanza dei monitor dall’utente senza modificare lo spazio che li separa l’uno dall’altro.

Desk100 ICA-LCD 482-D

La staffa accetta due monitor grandi da 13 a 27 pollici, con ciascuno che può avere un peso massimo di 10 chilogrammi, e ha una base di 10 x 10 cm costituita da un morsetto, per fissare la struttura al bordo di un tavolo con uno spessore massimo di 10 cm. Il prodotto di Techly è realizzato tutto in acciaio di elevato spessore, solido e pesante (5,17 kg) ed è costituito da una colonna cilindrica alta 44,6 cm su cui scorre una struttura orizzontale composta da due bracci simmetrici, ciascuno costituito da tre articolazioni con asse verticale. All’estremità di ogni braccio si trova la piastra di aggancio con i fori per il sistema Vesa, articolata con un’ulteriore cerniera con asse orizzontale. Manca quindi la possibilità di ruotare la piastra – e perciò il monitor – secondo l’asse perpendicolare allo schermo (pivot), per compensare eventuali piccoli disallineamenti tra i due display e per metterli perfettamente dritti. La distanza massima tra i centri delle due piastre è di 75,6 cm.

Desk100 ICA-LCD 482-D
Desk100 ICA-LCD 482-D è la staffa per due monitor dotata di base a morsetto, l’ideale per sostenere in maniera sicura display pesanti fino a 10 kg ciascuno. È possibile installare unità da 13-27 pollici.

Ogni cerniera è dotata di una vite a brugola con cui si regola la morbidezza della rotazione, fino a bloccarla completamente. Le parti superiore e inferiore delle cerniere sono dotate di coperchietti in plastica per coprire testa e fondo della vite di serraggio. Sui bracci sono presenti anche morsetti passacavo (due per lato), per guidare i fili dal monitor alla cima dell’asta verticale (43 mm di diametro interno), in cui corrono fino alla base, per uscire da dietro. Da notare che la struttura orizzontale articolata è simmetrica con asse orizzontale, così ruotandola di 180° è possibile avere i passacavi sopra o sotto i bracci.

Prendendo a riferimento i punti mediani delle piastre Vesa, l’altezza dell’assieme è regolabile tra 18 e 42 cm, con una corsa complessiva di 24 cm a passi di 3 cm, perché il blocco che scorre lungo la colonna centrale è fissato a quest’ultima tramite due viti posteriori. La base è saldata alla colonna ed è una staffa a L con un sottile strato di gomma per proteggere il piano del tavolo. La parte inferiore del morsetto di serraggio è staccata e si blocca con due viti alla base, mentre altre due grosse viti fanno presa sul lato inferiore del tavolo. Le coppette di queste due viti non hanno alcuna guarnizione, quindi per non segnare il lato inferiore del tavolo bisogna procurarsi una protezione, come una lastrina di materiale resistente. In totale, le viti da serrare sono 14, sei per la struttura, quattro per ogni monitor.

In dotazione sono forniti una chiave inglese, una chiave a brugola, due coperchietti di riserva, numerose rondelle, un set di distanziatori e due set di viti (lunghe e corte) per fissare i monitor.

Euro 76,99 Iva inclusa

PRO
Veramente molto solido e robusto
Regolazione della durezza e bloccaggio delle cerniere
Le piastre di aggancio sono Vesa 75×75 e 100×100

CONTRO
Non è possibile ruotare leggermente i monitor
La regolazione dell’altezza non è continua ma a passi di 3 cm


Desk100 ICA-LCD 2524

Anche questa staffa accetta due monitor, che però possono essere più grandi, fino a un massimo di 32 pollici, mentre il minimo rimane sempre di 13”. Il peso massimo per ciascun display è limitato a 8 kg, dato che la base non è costituita da un solido morsetto ma da una lamiera di metallo stampata e sagomata a V grande 39 x 28 cm da appoggiare sul piano di lavoro del tavolo. Sotto la lamiera sono incollate due strisce di gomma.

L’intera struttura è sempre costituita da solido acciaio, con un peso complessivo di 4,07 kg. La colonna centrale arriva a 46,5 cm di altezza, mentre la distanza massima tra i centri delle due piastre Vesa è di 80 cm. Ogni braccio è diviso in due sezioni, articolate con due cerniere (quella mediana è doppia) non regolabili come durezza né bloccabili. La testa di ogni braccio comprende tre snodi angolati a 90° rispetto agli altri, così è possibile ruotare la piastra Vesa in maniera completa, secondo tutti e tre gli assi, con la rotazione pivot limitata a 180° (da +45° a -135°). A questi tre gradi di libertà se ne aggiunge un quarto, ovvero uno spostamento di un centimetro in verticale tramite una vite e una piccola manopola. Così è possibile non solo mettere in bolla i monitor ma allinearli perfettamente lungo la verticale. Da notare che la cerniera che consente l’inclinazione con asse orizzontale parallelo allo schermo è bloccabile con la chiave a brugola in dotazione.

Desk100 ICA-LCD 2524
Desk100 ICA-LCD 2524 ha una base d’appoggio in robusta lamiera d’acciaio stampata e un set completo di regolazioni per le due piastre Vesa. In questo caso si possono installare due monitor da 13-32 pollici.

I passacavi in plastica sono due per ogni braccio, a cui si aggiunge quello centrale libero di scorrere lungo la colonna e che dispone anche di due fori in cui riporre le due chiavi a brugola fornite. Lungo la colonna scorre anche l’assieme dei due bracci articolati, che possono andare da un’altezza minima di 7,5 cm a una massima di 44 cm, sempre considerando i centri dei supporti Vesa. Le viti da serrare per il montaggio completo sono quattro per la struttura e otto per i due monitor (in dotazione ci sono quattro set di viti di diversa lunghezza, distanziatori e rondelle), a cui si aggiungono altre due viti per fissare le manopole di regolazione dell’altezza delle piastre.

Euro 44,40 Iva inclusa

PRO
Solido e robusto
Molto complete le regolazioni delle piastre Vesa
Le piastre di aggancio sono Vesa 75×75 e 100×100

CONTRO
Non è possibile bloccare né regolare la durezza delle cerniere ad asse verticale

IN BREVE
Supporto per due display affiancati, costruito in robusto metallo e dotato di una base d’appoggio da mettere sul tavolo. Si possono installare schermi grandi 13 – 32 pollici e pesanti 8 kg ciascuno. Le regolazioni della testa di aggancio Vesa consentono quattro gradi di libertà: tre di rotazione e uno di scorrimento verticale.

PCProfessionale © riproduzione riservata.