AMD e Nvidia puntano ai 40 nm per le prossime Gpu

Le due maggiori aziende produttrici di chip grafici discreti (AMD e Nvidia) hanno la ferma intenzione di introdurre il prossimo anno un nuovo processo produttivo a 40 nm per i propri prodotti.

La scelta appare in controtendenza con le tappe fissate dal colosso Intel che, dopo aver avviato alla fine del 2007 il processo a 45 nm, punta deciso verso i 32 nm.

AMD e Nvidia invece “salteranno” i 45 nm per le Gpu, adottando direttamente i 40 nm grazie alle tecnologie messe a punto dalle fonderie taiwanesi produttrici fisiche delle Gpu americane.

 

fab12inr014_174.jpg

La notizia appare interessante in quanto, se il passaggio dai 65 nm ai 55 nm non è stato altro che uno shrink ottico (in pratica hanno “ridimensionato” le strutture precedenti, una specie di “zoom”), quello verso i 40 nm porterà  con sé numerose novità  tecnologiche e microelettroniche.

Data la dipendenza da fattori esterni (in questo caso le fonderie taiwanesi) AMD e Nvidia probabilmente rilasceranno la prossima generazione di schede grafiche quasi contemporaneamente, annullando il prezioso vantaggio temporale di qualche mese accumulato da Nvidia negli ultimi anni.

Nessun Articolo da visualizzare