Corel Painter 12: per gli artisti digitali

Per disegnare e dipingere con il computer sono disponibili numerosi programmi, ma Painter di Corel si distingue per numero e realismo dei suoi strumenti.

Anteprima di Nicola Martello

Articolo tratto da PC Professionale 251 di febbraio 2012

La nuova versione di Painter, il software di Corel per il disegno e la pittura con il computer, si presenta ricca di novità  mentre quella precedente si era rivelata decisamente sotto tono. Per cominciare Corel ha rinnovato profondamente l’interfaccia, ora molto più vicina a quella di Adobe Photoshop e soprattutto molto più ordinata. Nel corso delle edizioni precedenti, infatti, le nuove funzioni erano state aggiunte all’area di lavoro senza un criterio preciso, con il risultato di renderla sempre più disordinata.

Ora le funzioni e i pennelli appaiono ben organizzati e in più possono essere raccolti in nuove palette personalizzate, il che permette di avere subito a disposizione tutti e soli gli strumenti preferiti, senza dover cercare – per esempio – il pennello desiderato tra i 700 e più offerti dal programma. Nuovo è anche il pannello per la navigazione nel documento, dotato non solo di zoom ma anche della funzione di rotazione, di importanza fondamentale per chi disegna ruotando la tavoletta grafica. Comoda è poi la nuova palette per la scelta del colore, che appare nel punto in cui si fa clic nel disegno: così è possibile confrontare con precisione il campione della nuova tinta con i colori già  stesi nel documento. Interessante è la funzione che semplifica la clonazione da più immagini in quella di lavoro, come quando si copiano le espressioni migliori da diverse foto di uno stesso gruppo di persone.

La forza di Painter 12 però emerge soprattutto nei nuovi strumenti realistici per la pittura: acquerelli, a olio, aerografi e Gel. Con i primi il colore si spande a causa dell’assorbimento della carta di fondo e ai bordi della pennellata appaiono depositi di pigmenti, esattamente come nella realtà . Il creativo può stabilire l’umidità  del pennello, la viscosità  del colore, la velocità  di sedimentazione dei pigmenti, la rugosità  della carta, e la direzione e la forza del vento che asciuga il colore. Con i nuovi pennelli a olio è possibile simulare gli effetti che si ottengono mescolando la vernice a olio con un solvente, con effetti di deriva dei pigmenti che somigliano a quanto si ottiene con gli acquerelli. Con i colori a olio, però, le pennellate sono più coprenti e le tinte sono più brillanti. Gli aerografi digitali ora disponibili sono di sei tipi e permettono effetti cromatici simili a quelli ottenibili con la modalità  Fusione dei layer di Photoshop. Infine, i pennelli Gel consentono di applicare un nuovo colore alle pennellate già  esistenti, che quindi non subiscono alterazioni per quanto riguarda la forma. Anche le tracce lasciate dalle setole rimangono immutate. Come ultime novità  segnaliamo il filtro Sfocatura Intelligente e la funzione per attivare una simmetria nel documento.

La funzione caleidoscopio permette di creare facilmente disegni anche molto complessi, con simmetrie radiali visivamente interessanti.

Il primo elabora il disegno per renderlo più simile a un dipinto reale, con sfumature cromatiche più uniformi. La seconda specchia l’area di lavoro oppure crea un effetto caleidoscopio, dividendo il disegno in spicchi, da tre a un massimo di 12. Ogni tratto applicato in un settore è immediatamente duplicato negli altri, così per esempio è facile ottenere visi perfettamente simmetrici oppure composizioni grafiche molto elaborate.

Nelle nostre prove, naturalmente effettuate con una tavoletta grafica, Painter 12 ha confermato le sue doti storiche: è un ottimo programma per il disegno pittorico, veramente ricco di strumenti che permettono di creare dipinti e composizioni grafiche di ogni genere. La possibilità  di scegliere il tipo di supporto, come carta o tela, e il set di attrezzi per il disegno, come pennelli o spatole con vernici a olio, acquerelli, tempere e gessetti, apre un mondo di possibilità  grafiche limitato solo dalla fantasia e dalla capacità  del creativo. La precisione con cui viene reso il comportamento di vernici e pennelli è davvero notevole: le pennellate hanno sempre un aspetto naturale, mai sgranato in maniera artificiosa. In definitiva, questa nuova versione di Painter compie un significativo passo in avanti ed è senz’altro da consigliare a chiunque voglia impegnarsi nella pittura e nel disegno artistico con il computer.

Nessun Articolo da visualizzare