Supporto Sli su Intel X58: ecco la verità 

Il futuro della tecnologia Sli e dei chipset prodotti da Nvidia ha rappresentato negli ultimi mesi una sorta di telenovela per gli appassionati di mercato e tecnologia.

sli.jpgLa “diatriba” tra Intel e Nvidia, nata per il mancato accordo per la concessione della licenza Qpi per i futuri processori Intel ai chipset Nvidia e contemporaneo mancato accordo per portare lo Sli sui chipset prodotti da Intel, ha avviato un braccio di ferro tra le due società , con Intel evidentemente in posizione dominante.

Se Nvidia non avesse infatti concesso a Intel di implementare lo Sli sui propri chipset (che integrano già  il CrossFire di AMD), il colosso delle Cpu americano non avrebbe permesso a Nvidia di produrre chipset per le Cpu Nehalem di prossima introduzione.

Da questo sarebbe nato un movimento notevole tra i produttori di schede madri che, analizzando la situazione nel dettaglio, hanno deciso di ridurre drasticamente gli ordini di chipset Nvidia, ipotizzando una futura uscita di scena dell’azienda da questo particolare mercato.

In seguito Intel e Nvidia sembravano aver trovato un accordo, comunque favorevole a entrambi: Nvidia non avrebbe ottenuto la licenza Qpi ma, in compenso, per abilitare lo Sli sui chipset Intel sarebbe stato necessario un chip esterno chiamato nForce 200 Sli e prodotto dalla stessa Nvidia.

Notizia di oggi è però che questo chip sarà  necessario solo per configurazioni avanzate o sistemi a quattro schede grafiche. Intel avrebbe infatti raggiunto un accordo con Nvidia per il supporto diretto della modalità  Sli nel chipset X58, senza bisogno di ulteriori accessori.

 

native.jpg

L’unica necessità  da parte dei produttori di schede madri sarà  infatti di spedire le proprie schede a Nvidia per ottenere una certificazione, senza bisogno di chip accessori.

 

additional.jpg

 

Con il chipset X58 sarà  infatti possibile creare Sli con due schede grafiche con 16 linee Pci express ciascuna, oppure un triplo Sli con una scheda operante a 16X e le altre a 8X.

 

nforce200.jpg

 

I produttori potranno comunque integrare il chip nForce 200 Sli, come mostrato in questa slide, ottenendo la possibilità  di avere un massimo di quattro schede grafiche ognuna con 16 linee Pci-Express.

Nessun Articolo da visualizzare