Aggiungere una porta Gigabit Ethernet a notebook e desktop

Networking

Aggiungere una porta Gigabit Ethernet a notebook e desktop

Redazione | 31 Luglio 2020

Techly

Arriva da Techly un piccolo adattatore/convertitore con cui connettere qualsiasi computer alla rete, nella doppia versione Usb 3.0 (IDATA USB-ETGIGA-3A) e Usb 3.1 (IADAP USB31-ETGIGA3).

Ultrasottili, a ogni costo. È con questa specifica che sono ormai progettate tutte le ultime generazioni di notebook, non solo quelli più compatti, da 12” e 13,3”, ma anche quelli da 14” e 15,6“. Uno spessore massimo inferiore ai 20 mm si traduce in modelli sempre più leggeri e maneggevoli, ma un’altezza così risicata comporta anche la scomparsa delle classiche porte di interconnessione, sostituite da quelle Usb Type-A (il formato “classico”) o Usb Type-C.

Pensiamo alla porta di rete: vista la sua altezza di 15 mm è fisicamente impossibile integrarla in un notebook ultrasottile. Esistono però molte situazioni in cui la mancanza di una porta di rete può rappresentare un limite. Un esempio, recentissimo, arriva dal lungo periodo di lockdown e dalla necessità, per molti di noi, di allestire in casa una postazione di lavoro. Vi sarete accorti che non sempre la zona di casa scelta aveva una copertura Wi-Fi ottimale, oppure che avreste preferito disporre di una connessione cablata per motivi di prestazioni e/o sicurezza. 

IDATA USB-ETGIGA-3A e IADAP USB31-ETGIGA3

Per aggiungere una porta Gigabit Ethernet a un notebook (e in generale a qualsiasi computer) vengono in soccorso due soluzioni di Techly, i modelli IDATA USB-ETGIGA-3A e IADAP USB31-ETGIGA3. Si tratta di due adattatori/convertitori gemelli, che si differenziano semplicemente per il tipo di connettore in uscita. Il primo ha infatti un connettore Usb 3.0 Type-A, mentre il secondo dispone di un Usb 3.1 Type-C. Di fatto sono dispositivi universali, supportati da tutti i sistemi operativi: Windows (XP, Vista, 7, 8 e 10), macOS (dalla versione 10.6 “Snow Leopard” in poi) e Linux (incluso l’ultimo kernel 5.6). 

CARATTERISTICHE
MODELLOIDATA USB-ETGIGA-3A / IADAP USB31-ETGIGA3
Connettore in uscita:Usb 3.0 Type-A (IDATA USB-ETGIGA-3A) / Usb 3.1 Type-C (IADAP USB31-ETGIGA3)
Velocità trasferimento dati:5 Gbps
Connettore in ingresso: RJ45
Velocità di rete: 10/100/1000 Mbps
Chip di rete: Realtek RTL8153
Dimensioni (L x A x P): 27 x 16,5 x 72 x mm
Peso: 23 g
Lunghezza cavo Usb: 73 mm
Sistemi operativi supportati: Windows (XP / Vista / 7 / 8 / 10) – macOS (da 10.6 in poi) – Linux (fino al kernel 5.6)

Realizzati in materiale plastico sono molto compatti (misurano appena 27 x 16,5 x 72 x mm) e leggeri (appena 23 grammi). Il cavo Usb, piatto, ha una lunghezza di 73 mm, ma, al netto della lunghezza del connettore, si riduce ad appena 42 mm; in alcune situazioni potrebbe risultare eccessivamente corto. Sulla parte superiore sono disposti tre piccoli led, che indicano lo stato e il tipo di connessione (100 Mbps o 1 Gbps), mentre sulla parte inferiore è presente una scanalatura, studiata per inserire il connettore Usb quando l’adattatore non viene utilizzato. Si tratta di un’espediente che consente di riporre in modo ordinato il cavo e formare al tempo stesso una specie di asola, utile per fissare il dispositivo a oggetti presenti nella borsa, come ad esempio altri cavi. 

IDATA USB-ETGIGA-3A
IDATA USB-ETGIGA-3A: è la versione con connettore Usb 3.0 Type-A e costa 20,40 euro.
IADAP USB31-ETGIGA3
IADAP USB31-ETGIGA3: è la versione con connettore Usb 3.1 Type-C e costa 22,40 euro.

Per quanto riguarda l’installazione, è quanto di più semplice: basta inserire l’adattatore in una porta Usb. Il funzionamento è infatti plug-and-play e non è necessario installare alcun tipo di driver. Segnaliamo comunque la pagina del produttore del chip di rete, un Realtek RTL8153, dove è possibile recuperare i driver per tutti i sistemi operativi.

In definitiva i due adattatori di rete di Techly rientrano a pieno diritto nella categoria degli “accessori indispensabili”, da tenere sempre insieme al notebook.

PRO:
Estremamente compatto / Soluzione universale
CONTRO:
In alcune situazioni il cavo Usb potrebbe risultare troppo corto

Techly ICA-LCD 441

Display

Il giusto supporto per lavorare (o studiare) meglio

Redazione | 27 Maggio 2022

Techly

Come avere il monitor sempre nella posizione perfetta, grazie al supporto da scrivania ICA-LCD 441 di Techly.

Oltre due anni di Covid (e il conseguente lockdown) hanno profondamente cambiato anche il nostro modo di lavorare e studiare, con smart working e DaD (didattica a distanza) che hanno rimpiazzato da tempo ufficio e scuola. Proprio per questo abbiamo dovuto adattare e riadattare gli ambienti domestici, non progettati per questi compiti specifici, per il lavoro e lo studio. Ma se, per i brevi periodi, le nostre case possono risultare adattabili e adatte, alla lunga le postazioni domestiche rivelano tutte le loro criticità, che possono impattare anche sulla nostra salute.

L’utilizzo prolungato di una postazione non ottimizzata, infatti, può portare alla comparsa di mal di schiena e di disturbi muscoloscheletrici dovuti a una postura errata. Per questo, in ufficio come a casa, è importante mettere in pratica le regole di base dell’ergonomia, soprattutto per quanto riguarda la posizione del monitor. Stando seduti con la schiena dritta e verticale, il display dovrebbe essere a circa 50 – 60 centimetri dal viso, con il bordo superiore dello schermo alla stessa altezza degli occhi o appena poco sopra.

Purtroppo sono pochi i monitor, in genere costosi, che hanno una base che consente tutte le regolazioni, in particolare quella dell’altezza. E anche quando i monitor dispongono di una base in grado di regolare l’altezza in modo adeguato, il “rischio” è che alla fine siano troppo ingombranti per una scrivania domestica, togliendo spazio prezioso a tastiera e mouse (e quindi di fatto costringendo l’utente a una postura non ergonomica). 

Se il vostro monitor non consente un’escursione in altezza tale da posizionarlo correttamente, o se volete liberare più spazio possibile sulla scrivania, esiste però una soluzione molto semplice (e definitiva): un supporto da scrivania, come l’ICA-LCD 441 che abbiamo provato questo mese.

L’ICA-LCD 441 può essere fissato al piano di lavoro tramite morsetto (la configurazione in foto) oppure vite passante.

Techly ICA-LCD 441 

Il catalogo Techly è particolarmente ricco di supporti da scrivania per monitor e comprende una quarantina di diversi modelli – considerando solo i supporti da scrivania – in grado di adattarsi alle diverse esigenze degli utenti. È infatti possibile scegliere tra supporti da appoggiare semplicemente alla scrivania e supporti da fissare, tramite morsetto o vite passante, al piano di lavoro, così come è possibile optare per soluzioni in grado di reggere uno o più monitor (fino a quattro).

Il modello che abbiamo provato si contraddistingue per la sua estrema versatilità, che lo rende adatto alle più disparate esigenze dell’utente. Realizzato in alluminio e acciaio e caratterizzato da un’elegante livrea grigio/bianca, l’ICA-LCD 441 è in grado di supportare monitor da 17 a 32 pollici (per un peso fino a 9 chilogrammi), anche curvi. Può essere agganciato tramite morsetto al bordo della scrivania (con spessore da 10 a 85 mm) oppure tramite vite passante (in questo caso lo spessore varia da 10 a 80 mm).

A differenza di altre soluzioni Techly, l’ICA-LCD 441 si caratterizza per una struttura a doppio braccio asimmetrico, con quello principale molto più esteso di quello secondario. Il braccio principale, fissato direttamente alla base, ha infatti un’estensione di 340 mm, mentre quello secondario ha un’estensione di 100 mm. Questa architettura asimmetrica offre un importante vantaggio in termini di ingombro: i due bracci possono essere sovrapposti e “appiattiti”, in una modalità stabile e perfettamente utilizzabile dall’utente. E in questa configurazione slim l’ICA-LCD 441 è l’ideale per le aree di lavoro più limitate, con un ingombro sulla scrivania virtualmente nullo. In orizzontale l’estensione massima dell’ICA-LCD 441 è di 510 mm, mentre in verticale varia da 165 a 450 mm.

L’ICA-LCD 441 è perfetto anche per le aree di lavoro più limitate, con un ingombro sulla scrivania virtualmente nullo.

Ma è nella totale libertà di posizionamento del monitor che l’ICA-LCD 441 si rivela praticamente perfetto: il monitor può essere posizionato esattamente nella posizione (e con l’inclinazione) desiderata dall’utente. I due bracci possono entrambi ruotare di ± 180° attorno alla verticale, ma se necessario, tramite una semplice vite, è possibile limitare la rotazione del braccio principale a ± 90°. Il giunto terminale, quello a cui fisicamente viene collegato il monitor, può invece ruotare di ± 90° lungo l’asse verticale e inclinarsi di ± 45° rispetto a quello orizzontale; è inoltre possibile ruotare lo schermo di ± 180°,  passando dal posizionamento orizzontale a quello verticale e viceversa.

Lo schema tecnico mostra tutte le possibili configurazioni di utilizzo dell’ICA-LCD 441.

Il monitor viene fissato tramite un attacco Vesa (compatibile con lo standard Vesa 75 x 75 e Vesa 100 x 100), dotato di sistema di aggancio a slitta e blocco rapido. Per supportare un range di monitor così diversi (da 17” a 32”) e supportarli in modo stabile, il braccio principale è ammortizzato con una molla a gas. È inoltre possibile variare la tensione della molla, agendo su una vite a brugola, così come è possibile fissare l’inclinazione e la rotazione del monitor.

Ottima l’attenzione ai dettagli, come si nota dalla presenza di due supporti passacavi (uno sul braccio principale e uno sulla base), grazie ai quali è possibile sistemare i vari cavi in modo efficiente e ordinato. Segnaliamo infine che la confezione include tutto il materiale per l’installazione (sia per la modalità a morsetto che quella a vite passante), e perfino gli utensili. L’unico “difetto” dell’ICA-LCD 441, che è proprio di questo tipo di soluzione e non del prodotto in sé, è che non è adatto per l’installazione su scrivanie particolarmente sottili o realizzate con un piano di lavoro in materiale delicato (come legno tenero o lastra di vetro/cristallo). L’ICA-LCD 441 è in vendita a 81,79 euro, Iva inclusa.

PRO
Veramente molto solido e robusto
Massima possibilità di personalizzazione della posizione
Regolazione della tensione della molla e bloccaggio delle cerniere

CONTRO
Non adatto alle scrivanie più sottili o con piani di lavoro molto delicati

Techly ICC-SH22

Hardware

Microfoni omnidirezionali Usb da tavolo: per lavorare, studiare e non solo

Nicola Martello | 11 Febbraio 2022

Techly

Techly propone a chi lavora, studia, gioca in remoto due microfoni omnidirezionali Usb, ottimizzati per essere facili da usare e per fornire elevate prestazioni.

In questo periodo di pandemia sono molti gli impiegati che lavorano dalla loro abitazione e gli studenti che seguono le lezioni da casa. Per svolgere bene le loro attività è importante che queste persone possano disporre dei dispositivi adatti, non solo un computer ma anche periferiche come microfoni e cuffie, per farsi sentire e ascoltare in maniera chiara e nel migliore dei modi.

Proprio per questo tipo di impiego, Techly offre nel suo ricco catalogo due microfoni omnidirezionali Usb da tavolo. Si tratta di prodotti pensati per rendere il più semplice possibile il loro uso e sono utili per riunioni online, conferenze di lavoro, chat audiovideo, collegamenti con Skype, lezioni in DaD e altro ancora.

ICC SH-21 / ICC SH-22

ICC SH-21 e ICC SH-22 sono due microfoni omnidirezionali Usb da tavolo, quasi identici dal punto di vista estetico e con le stesse caratteristiche elettriche e acustiche. L’unica differenza significativa a livello funzionale è la presenza di un tasto Mute nel modello ICC SH-22, tasto posizionato proprio sulla griglia che copre il microfono, per la massima comodità di utilizzo. I due prodotti sono ideali per conferenze di lavoro, riunioni online, smart working, didattica a distanza, giochi. Ogni unità può captare con precisione la voce fino a tre metri di distanza (Techly consiglia comunque di non superare i due metri) grazie alla sua alta sensibilità.

ICC SH-21
ICC SH-22

I due microfoni sono neri, con corpo in lega di zinco di forma cilindrica (7 centimetri di diametro per 1,5 cm di altezza, 160 grammi di peso), con la superficie superiore quasi interamente ricoperta da una griglia metallica che protegge il microfono sottostante. Secondo i dati di targa la risposta in frequenza è di 100 – 16.000 Hz, sensibilità – 40 ± 3 dB, impedenza massima 680 ohm, Spl (Sound Pressure Level) massimo 110 dB, rapporto segnale/rumore maggiore di 60 dB.

Questi due microfoni si collegano al computer tramite un cavo lungo due metri, terminato con una spina Usb 2.0 A. Non è necessario installare alcun driver e la compatibilità è garantita con Windows XP e successivi, Mac OS 7 e versioni seguenti. I prezzi dei  microfoni, disponibili su Manhattan Shop, sono di 31,99 euro per il modello ICC SH-21, 48,80 euro per ICC SH-22. Entrambe le cifre sono Iva inclusa.

ICC SP-320STY

Hardware

Le casse acustiche stereo Usb con miniJack di Techly

Nicola Martello | 9 Febbraio 2022

Techly

Ascoltare musica e audio in genere, per lunghi periodi senza il fastidio degli auricolari e delle cuffie? È possibile con questi piccoli speaker, ottimi da affiancare ai dispositivi mobili e da portare con sé.

Per ascoltare la musica, la colonna sonora di un film, l’audio di un gioco, si possono usare le cuffie oppure gli auricolari, ma alla lunga possono dare fastidio alle orecchie, inoltre i modelli wireless possono avere un livello di carica insufficiente al momento dell’uso. Un set di altoparlanti stereo, invece, non provoca problemi di ergonomia e se collegato via cavo alla sorgente non fa nascere alcuna ansia da autonomia.

Techly offre tre soluzioni di questo tipo, tre coppie di speaker amplificati molto compatti, facilmente trasportabili e alimentati tramite un collegamento Usb con la sorgente. Questi prodotti affiancano perfettamente notebook, laptop, personal computer in genere, tutti i dispositivi portatili dotati di un’uscita audio miniJack e di una porta Usb. Le casse acustiche di Techly sono facili da installare e si portano ovunque con la massima praticità. Possono essere usate in qualsiasi ambiente, a casa per la didattica a distanza e lo smart working, in ufficio per le conferenze, nel tempo libero per ascoltare musica, vedere film e giocare.

ICC SP-320ETY

ICC SP-320ETY consiste in due piccoli altoparlanti portatili pressoché cubici, adatti ad affiancare tutti i dispositivi mobili e non, purché dotati di un’uscita audio miniJack e di una porta Usb. I segnali sonori e l’alimentazione elettrica, infatti, transitano attraverso il cavo di 65 centimetri in dotazione, terminato a un’estremità con una spina miniJack per l’audio e una Usb 2.0 A per la corrente. Nonostante le dimensioni molto compatte (7 x 6,5 x 6,5 centimetri, 0,44 chilogrammi di peso), le prestazioni sonore sono di buon livello, con 3 watt di potenza nominale (3,5 W la potenza massima), impedenza di 4 ohm, una risposta nominale in frequenza di 20 – 20.000 Hz (80 – 20.000 KHz con distorsione inferiore all’1%) e un rapporto segnale/rumore pari a 58 dB. I due speaker a una via sono neri con membrana a cupola concava argentata e sono dotati di una rotellina posteriore per la regolazione del volume. Il costo del prodotto, disponibile su Manhattan Shop, è di 6,99 euro Iva inclusa.

ICC SP-320ETY

ICC SP-320STY

ICC-320STY è un set di due casse acustiche che ha praticamente gli stessi dati di targa del modello precedente, ma le dimensioni e l’aspetto estetico sono differenti. Gli speaker, infatti, frontalmente hanno forma ottagonale, con incastonato al centro del corpo nero il driver audio caratterizzato da una corona circolare silver con una cupola centrale nera. Ogni cassa misura 5,5 x 8,8 x 7,9 centimetri. Le dimensioni molto contenute fanno di questo set la scelta ideale per riprodurre i suoni in mobilità, con notebook, computer portatili di vario tipo, tablet e lettori Mp3. L’ingresso audio è via miniJack, l’alimentazione arriva tramite una Usb 2.0 A. Entrambi i segnali viaggiano nel cavo in dotazione, lungo un metro e dotato di regolatore del volume. La potenza nominale delle casse è di 6 watt con un’impedenza di 4 ohm, il rapporto segnale/rumore è di 58 dB e la risposta in frequenza di targa è di 20 – 20.000 Hz (80 – 20.000 Hz con l’1% di distorsione). L’articolo, disponibile su Manhattan Shop, costa 11,80 euro Iva inclusa.

ICC-320STY

ICC SP-320WTY

ICC SP-320WTY è una coppia di casse audio portatili, per Pc e per qualunque dispositivo dotato di un’uscita audio miniJack e di una porta Usb A, che si distingue dagli altri due prodotti di Techly per l’aspetto più tradizionale e per la costruzione in legno. Il corpo di ciascuno speaker è infatti un parallelepipedo in legno verniciato nero, con il driver audio frontale di diametro di 36 millimetri protetto da una tela nera fonotrasparente. La configurazione della cassa è di tipo bass reflex, con l’accordo costituito da un foro circolare posteriore. Questa architettura permette di rafforzare le note basse, per un suono più presente e corposo. Le dimensioni di ciascun altoparlante sono di 7,4 x 14,7 x 9,2 centimetri, le connessioni sono miniJack per i segnali audio e Usb 2.0 A per l’alimentazione elettrica (tensione di 5 V). Queste due prese confluiscono in un unico cavo lungo un metro, dotato di una rotella per la regolazione del volume audio. Per quanto riguarda le caratteristiche elettriche e acustiche, il set di casse ha una potenza nominale di 6 watt, un’impedenza di 4 ohm, una risposta nominale in frequenza di 90 – 20.000 Hz, un rapporto segnale/rumore di 60 dB e una separazione di 70 dB. Il prodotto è in vendita  su Manhattan Shop a 16,80 euro Iva inclusa.

ICC SP-320WTY

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.