Bose SoundTouch Portable, multiroom senza fili

Annunciata lo scorso mese di ottobre, la seconda generazione dei sistemi SoundTouch Wi-Fi di Bose riconferma il ruolo primario nel campo dell’audio e del multiroom wireless della famosa azienda americana. Tre i nuovi prodotti, che condividono design e impostazioni differenziandosi per dimensioni e destinazione d’uso. I sistemi che abbiamo scelto, SoundTouch Portable e SoundTouch 30, rappresentano rispettivamente la base e il top dell’offerta. Il primo, compatto e portatile in virtù della batteria ricaricabile (dall’autonomia di circa tre ore), è adatto per stanze di piccole e medie dimensioni, mentre il secondo riesce a sonorizzare anche ambienti di maggior cubatura.

Come consuetudine, Bose non fornisce dati tecnici relativi alla configurazione hardware e la spessa griglia frontale cela completamente i driver alla vista; gli unici aspetti sostanziali visibili si riscontrano nella configurazione in cassa chiusa del Portable e in bass reflex del SoundTouch 30, con accordo di uscita posteriore. Identica la dotazione di entrambi i dispositivi, con display Oled frontale che durante l’ascolto visualizza la sorgente, il nome del brano in riproduzione, l’autore e il titolo dell’album, sei tasti di preset sul pannello superiore per avviare direttamente la riproduzione dalle sorgenti memorizzate più i controlli di volume, accensione e selezione dell’ingresso ausiliario a jack da 3,5 mm, posizionato sul retro. La connettività  Wi-Fi si completa con una porta Ethernet (solo sul SoundTouch 30) e con le connessioni Usb, riservate alla configurazione da computer.

Il setup è semplice e veloce e, contrariamente alle indicazioni riportate sul sito ma indicate correttamente sul foglio d’installazione, può essere eseguito anche da dispositivo mobile attraverso l’app dedicata. I sistemi si aggiornano automaticamente durante la prima configurazione: non è richiesto alcun intervento manuale e l’avanzamento della procedura, che richiede pochi minuti, è indicato sul display frontale dell’apparecchio.

L'app SoundTouch gestisce i Bose dai dispositivi mobili e da computer. Supporta l'accesso a librerie remote, ai servizi streaming e sincronizza fino a sei preset su tutti i dispositivi configurati in rete.
L’app SoundTouch gestisce i Bose dai dispositivi mobili e da computer. Supporta l’accesso a librerie remote, ai servizi streaming e sincronizza fino a sei preset su tutti i dispositivi configurati in rete.

Il passo successivo è costituito dalla sottoscrizione di un account SoundTouch, per personalizzare i preset e accedere ai servizi streaming supportati, ovvero Spotify e Deezer al momento in cui scriviamo; il primo è controllato attraverso Spotify Connect (l’app Bose regola in questo caso il salto traccia, il volume e visualizza la cover), mentre con Deezer la gestione è affidata interamente all’app SoundTouch.

Gli apparecchi sono certificati AirPlay, quindi gestibili direttamente da tutti i device Apple. Sul piano della versatilità  il software di Bose appare ben realizzato, poiché è in grado di accedere a radio Internet, servizi musicali e librerie musicali archiviate su Pc e Nas nonché configurare le unità  audio per il multiroom (disgiunto o sincronizzato) in maniera semplice e veloce.

Sul piano sonoro, entrambi i Bose hanno rivelato una timbrica molto gradevole seppur non perfettamente neutra, che tende a privilegiare le frequenze medio basse. Il SoundTouch 30 ha esibito un fronte sonoro spazioso, una gamma bassa profonda − abbastanza controllata anche ad alto volume − e medio alti sufficientemente vivaci.

Buona la dinamica e la tenuta in potenza, senza avvertibili distorsioni o risonanze indesiderate del cabinet anche a volume sostenuto. Come prevedibile, il Portable ha riproposto la medesima impronta sonora ma in scala ridotta, esibendo una potenza d’uscita accettabile ma, soprattutto, un resa nei bassi inaspettata per un dispositivo di queste dimensioni. L’effetto loudness, ben avvertibile a basso volume, non determina perdite di coerenza e controllo al progressivo innalzamento del livello; il suono rimane sufficientemente articolato, conservando una prevalenza sulla gamma medio bassa e una resa appena arrotondata sugli acuti, senza tuttavia perdere d’ariosità .
Marco Martinelli

SoundTouch Portable euro 399,95 Iva incl.
SoundTouch 30 euro 699,95 Iva inclusa

+ PRO
Telecomando e display frontale
Sei tasti preset
Buona resa sui bassi
Facilità  di configurazione e aggiunta di nuovi sistemi

– CONTRO
Scarsa autonomia della batteria (Portable)
Prezzo elevato (30)
Riproduzione brani locali su dispositivi mobili solo via AirPlay

Produttore: Bose, www.bose.it

Nessun Articolo da visualizzare