Ericsson potenzia la rete di 3 Italia in vista dell’LTE

Nell’ambito del piano di potenziamento della propria infrastruttura, annunciato lo scorso dicembre, 3 Italia sta completando la trasformazione in full-IP delle dorsali di trasporto e backhauling della sua rete mobile. Un intervento che permetterà  all’operatore di incrementare la copertura, la capacità  di rete e, da marzo 2012, di essere tra i primi nel nostro paese ad offrire su tutta la rete l’accesso ad Internet in banda larga mobile con velocità  fino a 42Mbps in downlink e fino a 5,76 Mbps in uplink.
L’upgrade consentirà  poi di una avere una rete già  predisposta per il lancio dell’LTE a 100 Mbps in programma nel 2012.
 
Il progetto avviato nel 2011 è interamente realizzato da Ericsson che, per aggiornare e potenziare la rete di 3 Italia ha utilizzato tecnologie create nei laboratori di ricerca e sviluppo del gruppo svedese in Italia.
Allo sviluppo dei mini-link (ponti radio) ha contribuito il centro ricerca e sviluppo di Ericsson di Milano. La piattaforma SPO 1400 è frutto della ricerca dei centri di Pisa, Pagani (SA) e Genova, dove si trova la sede mondiale del gruppo svedese per lo sviluppo delle reti ottiche e tecnologie fotoniche.  
Oltre agli elementi di infrastruttura di rete come i mini-link, i prodotti della piattaforma SPO 1400 e gli smartEdge router, Ericsson ha fornito le attività  di progettazione, installazione e di system integration per la soluzione ent-to-end. La partnership tra le due aziende risale al 2001, quando l’operatore mobile ha selezionato i propri fornitori UMTS. Nel 2009 poi 3 Italia ha siglato con Ericsson un accordo per l’implementazione della sua rete WCDMA/HSPA.
 
 

Nessun Articolo da visualizzare