LTE: prime sperimentazioni dello standard voce per Hauwei

Un passo in più verso una rapida adozione dello standard Lte è stato fatto la scorsa settimana con la presentazione della tecnologia Voice Over Lte da parte di Hauwei e Qualcomm Technologies.
Le due aziende hanno fatto una dimostrazione congiunta con l’operatore mobile T-Mobile Austria di come sia possibile garantire il passaggio di chiamate vocali e video dalla rete Lte alle “vecchie” reti 3G Umts senza alcuna interruzione. Attualmente la copertura di rete LTE è ancora imitata, ma grazie al nuovo standard SRVCC (Single Radio Voice Call continuity ) per la telefonia mobile Lte, che sarà  presto disponibile, sarà  assicurata la continuità  delle chiamate vocali da rete Lte a rete 3G rendendo così possibile un’adozione più uniforme del nuovo standard 4G.
I principali vantaggi della tecnologia Voice Over Lte (voLTE) riguardano la qualità  elevata delle chiamate vocali e l’alta velocità  di connessione a Internet. Questa nuova soluzione, unica nel suo genere in Europa, è stata presentata a Vienna, all’Innovation Centre di T-Mobile Austria e Huawei. Le due aziende hanno mostrato che il processo di commutazione da rete LTE a una rete alternativa senza soluzione di continuità  è stato finalmente ultimato, rendendo il passaggio da una rete all’altra del tutto non percettibile dall’utente.

Grazie alla tecnologia di switching di Huawei e ai dispositivi mobili utilizzati per il test, dotati della soluzione VoLTE e di chipset Qualcomm Snapdragon S4 MSM8960, gli operatori di tutta Europa dovrebbero essere finalmente in grado di garantire facilmente il passaggio verso le soluzioni a banda larga.
“Il nostro progetto pilota ha dimostrato che, oltre al trasferimento veloce di dati, anche la tecnologia Voice over Lte è pronta per la diffusione commerciale”, ha commentato Rà¼diger Kà¶ster CTO di T-Mobile Austria.
“Ora che abbiamo garantito il passaggio alle normali reti di telefonia mobile in modo fluido e senza interruzioni per l’utente anche durante le chiamate vocali, gli operatori potranno adottare rapidamente la tecnologia Lte, assicurando la completa soddisfazione dei propri clienti in tutta Europa” ha aggiunto Daniel Zhou CEO di Huawei Austria.
Questo risultato è stato definito dalle tre aziende una pietra miliare per l’introduzione delle chiamate vocali Lte in Europa.  

Nessun Articolo da visualizzare