Test: Powerline domestiche con i kit Avm 500E e 530E

L’azienda teutonica offre una vasta gamma di dispositivi Homeplug per le esigenze di connettività  Soho. In prova due kit facili da utilizzare.

I lettori di PC Professionale sanno quanto questa rivista sia sostenitrice delle reti Powerline. A lungo sottovalutata, e a volte non compresa sia dal pubblico sia dagli addetti ai lavori, questa tecnologia costituisce una eccellente alternativa al cavo Ethernet tradizionale, spesso difficile da posare in ambiti domestici o nei piccoli uffici, e un complemento ideale al Wi-Fi, rispetto al quale gode del privilegio della stabilità  e dell’assenza di interferenze.
Anche il fattore prezzo, un tempo nettamente sfavorevole alle Powerline rispetto al Wi-Fi, gioca ora a favore degli adattatori di questo tipo, che sono oggi disponibili con street price anche inferiori ai 50 euro per un kit di due dispositivi.

AVM 530E

Ricordiamo che la tecnologia Powerline consente essenzialmente di sfruttare la rete elettrica di un edificio per veicolare il segnale Ethernet e creare così un network tra i vari locali senza dover posare cavi dedicati nelle canaline. Per mettere in comunicazione due punti rete, sono quindi sufficienti due o più adattatori del tutto simili a normali ricaricatori o alimentatori Ac.
Questi sono dotati di una o più porte Ethernet a cui collegare i dispositivi di rete come Pc, Nas e media player.

Effettuati i collegamenti fisici del cavo, la rete risulta immediatamente attiva, e le trasmissioni possono essere cifrate tramite standard Aes a 128 bit per la massima riservatezza. Non solo: agendo su frequenze al di fuori del consueto spettro di trasporto della corrente elettrica, le Powerline sono “bloccate” dai contatori di rete, che costituiscono così firewall naturali alla struttura.

AVM 500E
Dal punto di vista degli standard, la maggior parte degli adattatori Powerline utilizzano il protocollo Homeplug, che nella sua versione AV può raggiungere la velocità  massima teorica di 200 megabit al secondo. Alcuni modelli basati su chipset Qualcomm Atheros (come quelli che analizzeremo tra qualche riga) possono arrivare sino a 500 Mbps, ma questa tecnologia è proprietaria, sebbene totalmente retro-compatibile con Homeplug AV.

> Continua a leggere: il risultato dei test sui kit Powerline Avm

1
2

Nessun Articolo da visualizzare