Vodafone porta la femtocella in Italia

In anteprima per 50 clienti privati e business italiani la tecnologia che sfrutta l’Adsl per ampliare la copertura mobilenelle zone isolate o negli edifici interrati

Si chiama Vodafone Booster e permette di creare un punto di accesso alla rete mobile anche nei luoghi chiusi dove non c’è sufficiente copertura, come negli scantinati e nei locali interrati o isolati, sfruttando una preesistente connessione Adsl. Tecnicamente il suo nome è femtocella, una tecnologia a cui gli operatori mobili stanno lavorando da più di due anni come soluzione per la convergenza fisso mobile e come alternativa a basso costo al problema della scarsa copertura del segnale mobile e a quello del sovraccarico delle celle.
La femtocella è una piccola stazione base che tramite una connessione Adsl permette di collegare fino a otto telefoni mobili, consentendo così un’estensione della rete mobile tramite la rete fissa dell’internet provider. Vodafone ha già  lanciato commercialmente la femtocella (il cui nome indica l’unità  di misura più piccola della cella, con un raggio di copertura che non supera i 10 metri) presentando appositi dispositivi in Inghilterra, Spagna, Grecia e ora anche in Italia.
Per ora nel nostro paese si tratta di un test limitato a una cinquantina di clienti tra privati e imprese (tra cui KLM Air France e Bershka, marchio di abbigliamento del gruppo Zara) che potranno telefonare e navigare in Internet sfruttando la copertura di rete mobile in uffici, case e impianti industriali dislocati in aree dove la copertura mobile è scarsa. Vodafone Booster, così si chiama il dispositivo di accesso, supporta i cellulari UMTS e HSDPA e i PC e tablet PC con modem UMTS e HSDPA integrato, oltre a tutte le chiavette Internet Vodafone, e arriva a gestire fino a otto connessioni in contemporanea, sia voce che dati. Ai clienti viene data la possibilità  di limitare l’accesso alla rete mobile a una lista di numeri telefonici definita, in modo da ottimizzare le prestazioni della rete mobile che viene generata dal dispositivo.
L’offerta commerciale vera e propria partirà  in primavera, ma nei punti vendita Vodafone ONE degli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate e di via Orefici a Milano e via del Corso a Roma da metà  gennaio è già  possibile vedere dal vivo le funzionalità  di Vodafone Booster.

Nessun Articolo da visualizzare