Plustek PS406U: scansioni ad alta velocità  in ufficio

Il nuovo PS406U di Plustek è uno scanner con Adf ad alta efficienza per applicazioni di gestione documentale in ufficio.

Anteprima di Marco Martinelli

Lo SmartOffice PS406U di Plustek è uno scanner dedicato alla gestione elettronica di documenti in ambienti di lavoro a produttività  medio-alta. Si tratta di un modello a rullo di trascinamento che si presenta con un design compatto a sviluppo verticale per ridurre l’ingombro sulla scrivania. L’aspetto esteriore sobrio cela all’interno un dispositivo molto performante, in grado di digitalizzare quotidianamente fino a 4.000 documenti alla velocità  massima di 40 ppm/80 immagini al minuto. Il cuore dell’unità  è un doppio sensore Ccd con risoluzione ottica di 600 ppi, capace di catturare entrambe le facciate di una pagina in un solo passaggio. Il motore di pescaggio e trascinamento dei fogli è dotato di un sensore a ultrasuoni che rileva l’eventuale ingresso di due o più originali e blocca l’alimentazione per evitare inceppamenti della carta.

Il vassoio di alimentazione da 100 pagine A4 accetta anche schede plastificate con spessore massimo di 1,2 mm. L’attività  della periferica è governata da un piccolo pannello di controllo frontale, composto da un display Led numerico, due pulsanti di selezione rapida del programma di scansione e un tasto di avviamento. Il setup della periferica richiede soltanto i pochi minuti necessari all’installazione del software per Windows XP/Vista/7, che include i driver Twain, le applicazioni NewSoft Presto! ImageFolio e PageManager per la gestione di documenti e immagini, Bizcard Finder 3 per i biglietti da visita e ReadIris Pro 10 per il riconoscimento ottico dei caratteri. Un’utilità  di configurazione dei tasti funzione, residente nella barra delle applicazioni, consente di programmare fino a nove diverse azioni richiamabili direttamente dal pannello operatore. Ciò permette di pianificare con grande precisione tutte le attività  di scansione per automatizzare e velocizzare il flusso di lavoro.

Nel corso delle prove di laboratorio sono emerse chiaramente le prerogative dell’unità : alta velocità , facilità  d’uso e versatilità  del software in dotazione. Sul piano delle prestazioni, il Plustek si è rivelato un vero divoratore di documenti, in grado di catturare con velocità  e precisione la maggioranza degli originali cartacei senza mostrare segni di fatica o inceppamenti: solo occasionalmente il meccanismo di trascinamento ha mostrato qualche incertezza con gli originali di grammatura vicina al valore minimo accettato (50 g/mq). Per acquisire il documento di test (50 pagine della nostra rivista) sono stati necessari 2 minuti e 15 secondi in modalità  duplex (100 facciate scandite a 300 ppi a colori) e 70 secondi in simplex (50 facciate acquisite a 300 ppi in monocromatico). La scansione di una foto A4 senza bordi a 300 ppi, eseguita direttamente da Photoshop via driver Twain, ha richiesto solo 3 secondi. Si tratta di valori molto buoni che, messi a confronto con i risultati ottenuti dallo ScanSnap S1500 di Fujitsu (il modello di riferimento per prezzo e fascia di mercato) attribuiscono al modello di Plustek la palma del vincitore. Sul versante qualitativo, abbiamo apprezzato la buona precisione nella digitalizzazione del testo, mentre le foto e gli elementi grafici acquisiti con le impostazioni predefinite del driver sono apparse sottoesposte e troppo contrastate. Porvi rimedio non è stato difficile, perché il driver Twain lascia all’utente la facoltà  di creare nuovi profili di scansione e di modificare quelli esistenti in pochi istanti. Dopo piccoli aggiustamenti dei parametri di luminosità  e contrasto è stato possibile memorizzare un nuovo profilo che, da lì in poi, ha consentito di ottenere buoni risultati in modo automatico. Il PS406U si è comportato abbastanza bene anche nel test Ocr eseguito con ReadIris Pro 10. La conversione della maggior parte dei documenti – anche con testo su più colonne misto a grafica – ha mostrato una discreta precisione. Con schemi d’impaginazione e formattazione del testo di complessità  superiore, però, il tasso d’errori è aumentato in misura significativa.

Al di là  di questo aspetto specifico, lo SmartOffice PS406U ha dimostrato di possedere quelle doti di solidità , velocità  e facilità  d’uso che sono i requisiti indispensabili nello svolgimento di attività  intensive di gestione elettronica dei documenti.

Nessun Articolo da visualizzare